fbpx
facebook twitter rss

Il senso dell’udito e del gusto uniti
nelle Degustazioni Musicali

FERMO - Conservatorio Pergolesi, Slow Food e Comune insieme per proporre un calendario di “Degustazioni musicali" che inizia il 28 giugno
Print Friendly, PDF & Email

di Alessandro Giacopetti

Conservatorio di Musica Pergolesi, Condotta Slow Food del Fermano e Comune di Fermo insieme per proporre un calendario di “Degustazioni musicali”: questo il titolo dell’iniziativa che punta alla valorizzazione del territorio attraverso la cultura, la musica e l’enogastronomia. La cultura è data dal luogo in cui si svolgerà la rassegna: il chiostro dei carmelitani. La musica è quella selezionata dal direttore del Conservatorio Nicola Verzina, l’enogastronomia è quella portata dalle aziende che aderiscono a Slow Food.

Si svolgerà dal 28 giugno al 19 luglio sempre al giovedì. Il vicesindaco e assessore alla Cultura, Francesco Trasatti, ha ricordato “l’importanza del traino delle presenze legate al mercatino del giovedì”.

Nicola Verzina direttore del Conservatorio: “è la prima volta che il Pergolesi partecipa ad un abbinamento di musica e cibo per dar vita ad una esperienza estetica di percezione attraverso due sensi: l’udito e il gusto. Ho coinvolto gruppi musicali, in considerazione dell’acustica del luogo che si presta bene agli ensemble”.

Il programma prevede il 28 giugno un orchestra di fiati sax ensemble diretta da Roberta Silvestrini con musiche di ispirazione latinoamericana e spagnola, abbinate al vino. Giovedì 5 luglio sarà la volta di Softly jazz music at night curata da Mauro de Federicis, abbinato alla birra. Il 12 luglio sarà la volta dell’orchestra giovanile d’archi diretta dal maestro Donato Reggi, e il 19 verrà eseguito un concerto con brani di musica da camera, curato da Elisabetta Lombardi, entrambi legati al vino.

Al professor Carlo Verducci, presidente del Conservatorio Pergolesi, il compito di approfondire il legame con la storia del chiostro dei Carmelitani. “un luogo simbolico di Fermo fondato nella seconda metà del Quattrocento a seguito della migrazione di popolazioni slave e albanesi nel territorio. Hanno riempito il vuoto derivante dalle perdite successive alla grande peste di quel periodo. Erano legati alla Madonna del Carmelo, da cui il nome chiostro dei carmelitani. Con le Degustazioni Musicali valorizziamo luoghi significativi della città, inserendo l’enogastronomia come elemento identitario e culturale”.

In conclusione Paolo Concetti per Condotta Slow Food, ha ricordato “che l’iniziativa Degustazioni musicali è nata quasi per caso e per conoscenza diretta con i vertici del Conservatorio, evolvendosi poi in un programma, grazie al quale Slow Food valorizza il territorio e il cibo. Quest’ultimo deve essere pulito, buono e deve far bene a chi lo mangia. Al tempo stesso – ha ricordato Paolo Concetti – deve rispettare le giuste condizioni dei lavoratori e della filiera produttiva. I prodotti delle aziende che porteremo alle degustazioni rispettano i 3 parametri”.

Intanto si arricchisce l’offerta formativa del Conservatorio Pergolesi, già a partire dal novembre prossimo: “All’interno della riforma secondo i nuovi requisiti sanciti dal Ministero MIUR che ha riguardato i bienni, ne abbiamo attivati di nuovi. – spiega il direttore Nicola Verzina – Saranno in Didattica della Musica e in Didattica dello Strumento, il primo più generalista e il secondo più specifico. Sono importanti perché prevedono al loro interno i 24 crediti formativi che aprono le porte del concorso nazionale a cattedra. Sono, quindi, un requisito necessario per accedere all’insegnamento, il cui conseguimento è ora integrato nel biennio didattico. Non sono le uniche novità, in quanto, sempre da novembre arriveranno i bienni di canto rinascimentale barocco, clavicembalo, tastiere storiche e pianoforte ad indirizzo storico”, fa sapere il direttore del Conservatorio Pergolesi di Fermo.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X