facebook twitter rss

I 5 stelle interrogano i candidati al ballottaggio: 5 questioni per convincere il popolo giallo

PORTO SANT'ELPIDIO - Il gruppo pentastellato non formulerà appelli al voto in nome della libera espressione dei cittadini, ma chiede a Franchellucci e Marcotulli come intendano agire su bonifica Fim, partecipazione, tassa sui rifiuti, giovani ed ex cineteatro Gigli, proponendo le soluzioni gradite al Movimento
Print Friendly, PDF & Email


“Non facciamo un appello al voto, crediamo nella libera espressione dei cittadini. Ma chiediamo ai due candidati al ballottaggio di dare maggiori elementi per decidere con più chiarezza chi votare tra loto domenica 24 giugno”. Dopo aver parlato, la scorsa settimana, di “coerenza nel cambiamento”, il Movimento 5 stelle di Porto Sant’Elpidio interroga Nazareno Franchellucci e Giorgio Marcotulli su 5 temi, “punti che riteniamo fondamentali e che sono stati l’anima del nostro programma elettorale fondato sulla partecipazione, sulla tutela dell’interesse e dei beni pubblici e della tutela della salute pubblica su cui 1200 cittadini di Porto Sant’ Elpidio hanno creduto in noi al primo turno”.
Fatte le premesse, il primo quesito a chi tra qualche giorno sarà sindaco della città riguarda la bonifica ex Fim. Il Movimento invita a “porre un termine in via giudiziale per la conclusione dei lavori di bonifica tramite il ricorso al Tribunale di Fermo da parte del Sindaco eletto. In caso di inadempimento di tale termine da parte del privato proprietario per le operazioni di bonifica, il Sindaco avvierà la procedura con la quale la pubblica amministrazione si sostituirà al privato per la restituzione dell’area agli usi legittimi, con conseguente, necessaria e sostanziale riduzione delle volumetrie assegnate con l’accordo di programma”.
Secondo tema, il bilancio partecipativo: “Soldi pubblici a disposizione dei cittadini. Assegnare somme del bilancio comunale alla cittadinanza finalizzate alla scelta di interventi sul territorio. Tale iniziativa si dovrà realizzare con l’ausilio di professionisti qualificati”.
Si passa poi alla questione rifiuti e all’obiettivo di ridurre la tassazione (Tari). “Riduzione della produzione dei rifiuti indifferenziati attraverso iniziative virtuose – la proposta dei pentastellati – Introduzione di premialità per i cittadini che differenziano meglio. Introduzione della tariffazione puntuale senza aumentare il costo della tassa sui rifiuti”.
Al quarto punto i giovani. “Assegnare gratuitamente spazi comunali a tempo determinato, attraverso evidenza pubblica ai giovani di Porto Sant’ Elpidio finalizzata ad intraprendere la libera professione in cambio di una progettualità di pubblica utilità”.
Per finire, l’ex cineteatro Gigli, per il quale il M5S auspica “la garanzia per l’acquisto effettivo della porzione pubblica del Cineteatro. Trascrizione in conservatoria dei registri immobiliari del contratto preliminare di compravendita avvenuto fra il Comune ed il privato in relazione allo stabile”.

Cinque richieste programmatiche sulle quali il gruppo, che vedrà nella candidata sindaco Moira Vallati il suo rappresentante in Consiglio comunale “non mancherà di supervisionare nelle sedi istituzionali appropriate e nella nostra attività consiliare”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X