facebook twitter rss

Accoglienza, natura e valorizzazione turistica
al profumo di lavanda in Valdaso

MONTE VIDON COMBATTE – Domenica 24 giugno per l'intera giornata, settima edizione di Lavadaso, tra artigianato, cucina, ospitalità, dieta mediterranea
Print Friendly, PDF & Email

Confermata la sede: sarà Monte Vidon Combatte, borgo affacciato sulla valle del fiume Aso ad ospitare la settima edizione di Lavandaso, festa della lavanda della Valdaso. Organizzato da Comune, Pro-loco Monte Vidon Combatte e comitato per Lavandaso, quest’anno prevede la partecipazione di associazioni quali Agritur-Aso, Sibilla Arte, Midland ICC – Sezione Marche, Luoghi Comuni, Vivere in Valdaso, Ecomuseo della Valdaso, Università di Macerata.
Sarà occasione per esplorare uno dei più piccoli borghi della valle e della Provincia di Fermo, con il suo centro storico derivante dall’antico castello, ma anche per respirare e gustare profumi, sapori e bellezza dei piccoli produttori e artigiani locali, oltre alla tradizionale lavanda. Il programma è, come al solito, molto nutrito e non mancherà di soddisfare le curiosità dei partecipanti. Incentrata sul tema della Dieta Mediterranea, sulla quale recentemente la Regione Marche ha promulgato la legge 99 per la sua tutela e valorizzazione, la manifestazione si aprirà alle ore 10 con il “Mercatino Naturale” con oltre 25 espositori di lavanda, di frutta e verdura, di grani antichi, di vino, di birra, di artigianato, soprattutto ceramica. Contemporaneamente si aprirà anche la mostra di pittura curata da Adriana Braga, presidente di Sibilla Arte. Il primo workshop sarà incentrato sulla ceramica e il cibo con la partecipazione di valenti ceramisti. A seguire la presentazione di 5 piatti, uno per ogni provincia marchigiana, della tradizione culinaria della regione.

Il programma pomeridiano inizierà con il laboratorio sulla distillazione di lavanda ad opera del Prof. Luca Giacomozzi dell’Istituto di Agraria Celso Ulpiani di Ascoli Piceno. Seguirà una tavola rotonda su “Dieta Mediterranea e accoglienza”, turismo relazionale, esperienziale, sostenibile e incontro tra i popoli. In serata, performance di Alfredo Laviano con uno show cooking dal titolo “Pentole Narranti”.La manifestazione si concluderà con il consueto concerto “A lume di candela e profumo di Lavanda”, a cura di Mirella Ruggeri, con il Direttore artistico Dante Milozzi che eseguirà, con il suo “Quartetto Scarlatti“, musiche barocche. Per tutta la giornata sarà aperto uno “Spazio Libri” con tutti libri della tradizione culinaria locale alla presenza degli autori che, in tempi diversi, saranno a disposizione per presentare le loro opere.

Non mancheranno laboratori per grandi e piccini come, ad esempio, creazione di sacchetti di lavanda, piccoli lavori con la ceramica, degustazioni varie, e tante altre attrazioni. I pasti sono curati dalla Proloco, con il contributo delle massaie montevidonesi che prepareranno piatti semplici, stagionali, locali, tipicamente mediterranei.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X