facebook twitter rss

Alternanza scuola-lavoro, aziende e studi professionali si aprono ai giovani

AMANDOLA - Evento finale di restituzione nell’Aula Magna dell’Ite. Dal sindaco Marinangeli anche i saluti al professor Armando Paternesi, giunto alla pensione
domenica 24 giugno 2018 - Ore 10:52
Print Friendly, PDF & Email

Istruzione, futuro, opportunità e territorio. Sono queste le parole chiave dell’Evento finale di restituzione per l’Alternanza Scuola-lavoro, che si è svolto nell’Aula Magna dell’ITE di Amandola. Dopo i saluti a tutti i presenti da parte del dirigente scolastico Lucia Condolo e del tutor scolastico, i ragazzi della classe di clarinetto, guidati dal docente di musica, hanno eseguito un intermezzo musicale per aprire la giornata.

A seguire gli alunni delle classi terze dell’Ite di Amandola hanno presentato ed illustrato il progetto Alternanza Scuola-lavoro. Affiancati dai loro tutor aziendali hanno descritto la loro interessante esperienza fuori dall’ambiente scolastico.

L’iniziativa Alternanza Scuola-lavoro era inserita nel progetto più ampio denominato “Scuola e territorio”. Nato con l’esigenza di ovviare all’assenza di spazi aggregativi multifunzionali, in cui i giovani possano svolgere attività di vario genere e stimolare la loro creatività, il progetto comprendeva due step: il primo prevedeva ore di formazione e tirocinio presso aziende, enti o imprese del territorio dei Monti Sibillini, per fornire ai giovani capacità di organizzazione, di progettazione e di comunicazione. Il secondo passo era finalizzato alla creazione di un’associazione per la promozione sociale, chiamata dai ragazzi “Insieme per Amandola”, ideata per favorire l’aggregazione giovanile e la creazione di iniziative originali e culturali.

Presente all’appuntamento il sindaco Adolfo Marinangeli che ha ringraziato la Condolo e salutato con piacere l’ex sindaco e preside, professor Bellesi. Marinangeli si è detto soddisfatto per l’esperienza positiva dell’Alternanza Scuola-lavoro, fatta in diverse aziende e studi professionali di Amandola da alcuni ragazzi. Ha definito molto interessante e lungimirante le finalità con cui gli studenti hanno sviluppato e creato l’associazione Insieme per Amandola.

Ha inoltre tenuto a ricordare come il Comune negli ultimi anni si è dedicato e si impegni nelle iniziative culturali e formative, ricordando le collaborazioni che sono state attivate con le Università di Cambridge e di Camerino, le quali hanno portato alla creazione di due master universitari di primo livello, che si terranno nella città dal mese di luglio e poi dal mese di settembre in poi, per i prossimi due anni.

Infine, il primo cittadino ha salutato e mandato un forte abbraccio al professor Armando Paternesi, giunto ormai alla pensione dopo anni di forte e significativa presenza nell’istituzione scolastica e che oggi, purtroppo, lascia nella scuola e nelle famiglie amandolesi un profondo vuoto di umanità.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page

Caricamento..

Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X