facebook twitter rss

Con l’auto rubata tentano di buttare
fuori strada i carabinieri e volano
in un campo: caccia ai fuggitivi

FERMANO - I militari dell'Arma hanno intercettato l'auto rubata a Porto San Giorgio. Ne è scaturito un rocambolesco inseguimento concluso con i banditi a finire in un campo a Marina palmense e a scappare a piedi
Print Friendly, PDF & Email

Le ricerche dei carabinieri, nella nottata, lungo la ss16

Rocambolesco inseguimento lungo la statale Adriatica, ieri intorno alle 23. Una folle fuga, quella messa in atto da alcuni malviventi, finita con un salto della vettura finita in un campo a Marina palmense. E i criminali, messi alle strette dai carabinieri, con il favore della notte, sono scappati a piedi dopo aver abbandonato il veicolo incidentato.

Un passo indietro, però. Intorno alle 23, si diceva, una pattuglia dei carabinieri, nel corso di uno dei quotidiani controlli del territorio, ha effettuato un controllo su una vettura in transito lungo l’Adriatica, nel comune di Porto San Giorgio, direzione sud. Una Fiat Punto. E dopo un rapido accertamento, i militari dell’Arma hanno potuto appurare che la vettura risultava rubata. A quel punto, seguitala, hanno intimato l’alt al conducente che, però, di tutta risposta, ha premuto il piede sull’acceleratore. I carabinieri, però, non hanno mollato la presa e si sono incollati all’auto in fuga. Il conducente, però, con folli manovre, nel tentativo di seminare la pattuglia, ha tentato più e più volte di buttare fuori strada le divise, fortunatamente senza esito. Anzi, è stato proprio lui, arrivato a Marina palmense, a perdere il controllo dell’auto e a finire nei campi.

A quel punto i banditi, sì perché sembrerebbe che insieme al conducente, nell’auto, ci fossero altre persone, con la vettura incidentata e i carabinieri alle calcagna, sono scappati a piedi. I militari dell’Arma, avendo recuperato il veicolo rubato, si sono così messi alla ricerca dei fuggitivi setacciando la costa in lungo e largo.

g.f.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X