facebook twitter rss

Fermana, depositata l’iscrizione in Lega
per il campionato di Serie C 2018/19

SERIE C - "Da quando siamo qui mai un'estate con incognite o problemi di sorta. Leggere che la società non si stia muovendo o che la rosa non sia all’altezza mi sembra un’affermazione smentita dai fatti ed ingiusta anche per i giocatori che abbiamo sotto contratto" afferma il direttore generale Fabio Massimo Conti
Print Friendly, PDF & Email

Mister Flavio Destro e Fabio Massimo Conti

FERMO – La Fermana comunica che nel pomeriggio è stata depositata presso la sede della Lega Pro di Firenze tutta la documentazione necessaria per l’iscrizione al Campionato di Serie C 2018/19. La circostanza, che di fatto rappresenta una sorta di primo tassello relativo alle competenze della stagione ventura, è l’occasione per far maturare ulteriori esternazioni al direttore generale Fabio Massimo Conti.

“Da quando è a Fermo la società ha sempre garantito una grande continuità, sia del progetto sportivo che a livello extra calcistico. A parlare sono i fatti ed i risultati raggiunti. Sul campo, il conseguimento dei playoff due anni fa, la vittoria del campionato di Serie D lo scorso anno e la salvezza con diverse giornate di anticipo in questo primo anno di professionismo sono dati che non si possono sminuire” – ha dichiarato il direttore.

“Fuori dal campo i risultati raggiunti non sono da meno. Grazie all’aiuto dell’amministrazione comunale, in special modo dall’arrivo del sindaco Paolo Calcinaro e alla preziosa collaborazione dell’assessore allo Sport, Alberto Maria Scarfini, la situazione è migliorata, sia per la prima squadra che per il settore giovanile. Mi riferisco ai campi di allenamento ed alla rimessa in funzione di due luoghi importanti per la città come la Cops, che abbiamo già iniziato ad usare, e la casetta rossa, che finalmente da questa stagione tornerà operativa dopo tanti anni” ha proseguito il dirigente.

“Da quando siamo a Fermo non c’è mai stata un’estate calda, come successo qui in precedenza o in altre piazze tutt’ora, con problemi relativi all’iscrizione o alla categoria da disputare, con continui cambi di proprietà e di gestioni fatte da gente non del posto. Leggere che la società non si stia muovendo o che la rosa non sia all’altezza della Lega Pro mi sembra un’affermazione smentita dai fatti ed ingiusta anche per tutti quei giocatori che abbiamo sotto contratto (Clemente, Cognigni, Comotto, Cremona, D’angelo, Ginestra, Grieco, Iotti, Misin, Petrucci, Valentini più il nuovo arrivato Guerra) che hanno ben figurato nello scorso campionato, insieme ai membri dello staff. Se il nostro preparatore atletico Negro è stato preso dal Novara evidentemente sarà stato seguito e giudicato positivamente anche il cammino della squadra”.

“La Fermana ha già ceduto Mane in B al Carpi, altri giocatori potrebbero approdare in categorie superiori. Parlare di elementi non all’altezza mi pare fuori luogo. Il mercato entrerà nel vivo solo a luglio, quando si potranno iniziare a fare i contratti e si saprà di più sulla composizione dei gironi e gli avversari da affrontare – ha concluso il dg–. Noi, a differenza di altre realtà che sono ben più indietro, qualcosa abbiamo già fatto, avendo un allenatore sotto contratto, oltre ai giocatori citati. Infine, tengo a sottolineare la convocazione ufficiale in prima squadra di ben sei elementi del settore giovanile, una politica che molti sono bravi a dire a parole ma che poi non sempre trova riscontro nei fatti”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti