facebook twitter rss

Fine stagione e
tempo di bilanci
in casa Afc Fermo

CALCIO - Con la bellissima festa con aperitivo finale di ieri sera rivolto a tutti i ragazzi tesserati e alle loro famiglie si è ufficialmente chiusa la stagione sportiva 2017/18
Print Friendly, PDF & Email

Il popolo dell’Afc in festa tra dirigenti, allenatori, membri dello staff ed ovviamente i giovani calciatori in erba

FERMO – Una stagione piena di soddisfazioni per la società biancoazzurra sia da un punto di vista sportivo (vittorie nel campionato di Seconda categoria, dei Giovanissimi regionale, ottime partecipazioni ai vari campionati) che sociale (piena continuità e stabilità societaria visto il numero tesserati oramai consolidato, oltre 200 di solo settore giovanile). Numeri che testimoniano ancora una volta l’importante ruolo sociale svolto dalla società e il gradimento e la fiducia che le famiglie ripongono nell’operato dei dirigenti e degli allenatori biancoazzurri.

L’intensa attività svolta si è caratterizzata non solo per gli aspetti esclusivamente sportivi ma anche per un forte impegno extracalcistico che rafforzano il valore sociale dell’Afc Fermo.  

Tra le iniziative da ricordare:

  • l’organizzazione del I Torneo Internazionale Città di Fermo, Pedaso e Porto San Giorgio rivolto alla categoria esordienti e che ha visto la partecipazione tra le altre di Juventus, Napoli, Inter, Verona, Udinese e FC Hradek Kralove (squadra di serie della Repubblica Ceca)
  • la realizzazione del progetto della scuola calcio integrata in collaborazione con Cooss Marche rivolto al mondo dei disabili;
  • l’avvio della scuola calcio femminile con la partecipazione a due tornei rivolto unicamente alle giovani atlete
  • l’organizzazione della dodicesima edizione del Memorial Di Donna Vallesi Lamponi coppa Marzi, torneo rivolto alle categorie dei pulcini primo anno e dei piccoli amici in ricordo di ragazzi scomparsi in maniera prematura e che ha visto anche la partecipazione  di società fuori regione

Ma la fantastica stagione 2017/18 sarà ricordata anche e soprattutto per i bellissimi risultati sportivi conseguiti:

  • la vittoria del campionato di 2a categoria con promozione, per la prima volta nella sua storia, nel campionato di 1a categoria. La squadra, guidata dal mister Malaspina, per vincere il campionato ha dovuto fare 71 punti sui 90 disponibili per superare proprio alla fine la temibile concorrenza di squadre blasonate come Monterubbianese e Ripatransone.
  • La vittoria nel proprio girone del campionato giovanissimi regionali, guidati pure loro da mister Malaspina (coadiuvato dai mister Monterubbianesi, Tidei e Paniccià) autore quindi di una eccezionale doppietta, e la conseguente semifinale regionale, persa contro la futura vincitrice regionale Vigor Senigallia;
  • la conferma per il terzo anno consecutivo del riconoscimento FIGC di scuola calcio d’elite (riconoscimento attributo solo a un’altra realtà nella provincia di Fermo e ad altre 25 società nella Regione Marche e legato alla presenza di una serie di parametri qualitativi quali la presentazione di un progetto sportivo ed educativo giudicato di rilievo, la presenza di tecnici qualificati e patentati, un numero adeguato di bambini, la collaborazione continuata con una psicologa dello sport (dr.ssa Cristina Marinelli), un intenso percorso formativo e informativo (almeno 5 incontri rivolti a ragazzi, genitori e istruttori), la realizzazione di un progetto educativo sociale;
  • il grande risultato conseguito dai pulcini 2° anno (10 anni) guidati dai mister Antognozzi, Minnucci, Paniccià e Caterini che hanno centrato per il 5° anno consecutivo la qualificazione alla finale regionale del torneo FIGC sei bravo a (manifestazione svoltasi a maggio allo stadio Recchioni di Fermo);
  • l’importante stagione degli esordienti (11-12 anni) guidati dai mister Perra, Lanchini, Di Ruscio, Monterubbianesi e Spurio che li hanno visti arrivare secondi dietro al Vigor Senigallia sia nel Torneo regionale Fair Play organizzato dalla Figc, sia nel Torneo Regionale di Villa Musone (oltre 40 partecipanti), quarti nel Torneo Internazionale città di Fermo dopo aver battuto il Verona e pareggiato con la Juventus e soprattutto la vittoria regionale nel trofeo Coni 3vs3 misto maschile femminile. Grazie a questa vittoria i ragazzi potranno difendere i colori della Regione Marche nel prossimo trofeo Coni nazionale previsto nel periodo 20-23 settembre 2018 a Rimini;
  • la buona performance degli allievi regionali guidati da mister Perra che si sono piazzati al quarto posto nel proprio girone regionale con una squadra prevalentemente sotto età;
  • l’intensa attività svolta nell’ambito dei piccoli amici, primi calci e pulcini 1° anno che ha visto la presenza regolare al campo di quasi 70 bambini nelle fasce di età più basse (5-9 anni) seguiti dai mister Paniccià, Lanchini, Antognozzi, Biondi, Perra, Marzi, D’Argenio e De Reggi;

Ma in una società da sempre attenta al settore giovanile e al benessere dei ragazzi va ricordato anche l’importante risultato di avere dato a molti ragazzi la possibilità di cimentarsi in campionati di livello superiore. In questo senso va ricordato che in questa stagione hanno avuto la possibilità di cimentarsi tra i professionisti 13 ragazzi cresciuti nell’Afc Fermo (tra Fermana, Pescara, Sassuolo, Ascoli, Samb) a dimostrazione della bontà del lavoro svolto a favore dei ragazzi e che quest’anno c’è stata anche la grandissima soddisfazione di vedere un proprio 2005 essere scelto per un Torneo di 4 giorni con la Juventus a Roma, oltre ai numerosi provini locali ai quali sono stati sottoposti altri ragazzi.

La soddisfazione più grande è costituita dal fatto che tutti questi risultati sono stati conseguiti nel rispetto di tutti i ragazzi favorendone il più possibile il coinvolgimento e la partecipazione nella consapevolezza che solo in questo modo è possibile crescere come squadra e come singolo. 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti