facebook twitter rss

Consegne fino a sera e anche di sabato, Poste Italiane incontra il sindaco Loira

PORTO SAN GIORGIO - Grazie anche all’accordo sottoscritto con le organizzazioni sindacali nazionali lo scorso 8 febbraio, la nuova modalità di consegna prevede il recapito quotidiano e serale attraverso due reti distinte ma integrate tra loro.
Print Friendly, PDF & Email

Incontro tra il sindaco di Porto San Giorgio Nicola Loira e i vertici regionali di Poste Italiane. Il responsabile del Recapito delle Marche Massimo Gagliardini ha illustrato al primo cittadino il nuovo modello operativo di recapito attuato su Porto San Giorgio che prevede consegne serali e nel weekend.
Grazie anche all’accordo sottoscritto con le organizzazioni sindacali nazionali lo scorso 8 febbraio, la nuova modalità di consegna prevede il recapito quotidiano e serale attraverso due reti distinte ma integrate tra loro.
La prima rete, denominata di base, ogni giorno provvederà alla consegna della corrispondenza sulla propria area di competenza per tutti i prodotti postali (come, ad esempio le comunicazioni delle utility, l’editoria, la Posta 1, ed altro).
Ad essa si aggiunge una seconda rete, denominata Linea Business che opererà anch’essa quotidianamente e che sarà maggiormente orientata alla consegna dei pacchi e dei prodotti e-commerce, anche in fasce orarie pomeridiane (fino alle ore 19.45) ed il sabato.
Ciò consentirà una risposta più efficace alle mutate esigenze dei cittadini sempre più orientati agli acquisti online.
Nei primi tre mesi dell’anno le consegne di pacchi da parte della rete dei portalettere sono state il 50% in più rispetto allo stesso periodo del 2017. Dopo una crescita esplosiva (4-5 milioni di pacchi consegnati nel 2015,15 milioni nel 2016, circa 40 milioni nel 2017) Poste ha avviato il nuovo progetto dal 16 aprile: lo sta diffondendo sul territorio gradualmente e andrà avanti così per tutto quest’anno e nel 2019.
In provincia di Fermo, nello specifico, nel 2017 stati consegnati oltre 107 mila pacchi, con un +25% rispetto al 2016.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X