fbpx
facebook twitter rss

Maria Giulia Cicchinè
in partenza per la Polonia
alla volta dei Mondiali

VELA - La giovane fermana è pronta al fianco della sua imbarcazione con la quale, dal 9 al 17 luglio, parteciperà al circuito iridato Ilca 4.7 Youth World Championships in programma a Gdynia 
Print Friendly, PDF & Email

La Cicchinè ricevuta in comune a Fermo

FERMO – Maria Giulia Cicchinè, attualmente campionessa italiana giovanile (U16) in carica (da due anni consecutivi 2016-2017) della classe laser 4.7 e 3° classificata U16 (medaglia di bronzo) e 9° overall U16-U18 al Mondiale dello scorso anno (2017) che si è svolto a Nieuwpoort in Belgio, è pronta per una nuova avventura.

Un giovane talento, che da nove pratica la regata partecipando dapprima ai corsi di vela dell’Asd Nautica Picena di Porto San Giorgio e poi dal 2016 passando in forza al club Vela Portocivitanova sotto la direzione sportiva dell’olimpionico Michele Regolo e del coach Giacomo Sabbatini. Reduce dal campionato europeo 2018 che si è svolto a Patrasso (Grecia) lo scorso aprile, dove si è classificata alla 5^ posizione overall (U16 e U18), partirà in questi giorni alla volta della Polonia per i primi allenamenti e poi iniziare le gare del campionato.

Studentessa del Liceo Classico di Fermo, è stata ricevuta a palazzo comunale dal sindaco Paolo Calcinaro, dall’assessore allo sport Alberto Scarfini, alla presenza della professoressa Anna Rita Principi, vice preside del Liceo “A. Caro” e di Cristiana Mazzaferro, presidente del Club Vela Portocivitanova che le hanno formulato i migliori auspici per la nuova esperienza mondiale, cui la Cicchinè non è nuova avendo preso parte a competizioni di questo genere anche in anni passati, incoraggiandola a dare il meglio come ha sempre fatto ed a portare alti i colori della città di Fermo e del territorio. Incoraggiamento che le è giunto anche da parte dell’assessore comunale Savino Febi (assente per motivi di lavoro) che ha voluto sottolineare il talento e le potenzialità di Maria Giulia.

Attività agonistica, che Maria Giulia porta avanti con tanto impegno e passione conciliandoli con quelli scolastici con profitto, che attualmente è sostenuta con la collaborazione delle ditte Cisa di Campofilone, Eddy Ricami di Montegranaro e X Zona Fiv (Marche) con una borsa di studio attribuitagli lo scorso 30 aprile.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X