fbpx
facebook twitter rss

Lavori all’eremo di San Leonardo,
il materiale arriva dal cielo, Giacinti e Ciaffaroni:
“Giornata splendida”

MONTEFORTINO - Il sindaco Domenico Ciaffaroni: "Voglio tranquillizzare tutti i detrattori di questo luogo e di Padre Pietro che  l'eremo ha tutte le concessioni edilizie per il campanile e per la chiesa. Chi vuole fare controinformazione è pregato di astenersi da ogni tipo di commento"
Print Friendly, PDF & Email

 

di Paolo Paoletti

Ci siamo. Tutto è pronto per i lavori di messa in sicurezza dell’eremo di San Leonardo. Il consigliere regionale Francesco Giacinti, particolarmente legato a questo progetto insieme al sindaco Domenico Ciaffaroni, hanno annunciato l’arrivo dei materiali ‘dal cielo’ per l’inizio dei lavori. Vista la posizione si è infatti proceduto al trasporto via elicottero di tutto l’occorrente. Un lavoro di grande precisione portato avanti dalla ditta Alessandrini.

“Grazie al sindaco Ciaffaroni, all’assessore Sciapichetti, al Dott. Piccinini e alla Protezione Civile e all’ing. Conti  – spiega Giacinti – è stato raggiunto questo traguardo. Un recupero in linea con la filosofia della ricostruzione, ridare vita a qui luoghi, visto il grande interesse che suscitano, significa ridare impulso alla vita della montagna oltre alla memoria di Padre Pietro”.

Soddisfatto anche il sindaco Ciaffaroni: “Abbiamo portato i materiali, una splendida giornata dal punto di vista climatico e non solo, per restituire un altro simbolo ai turisti. Un grazie di cuore a chi lavora, spesso in silenzio, e nessuno li nomine come il dottor Piccinini.  Voglio tranquillizzare tutti i detrattori di questo luogo e di Padre Pietro che  l’eremo ha tutte le concessioni edilizie per il campanile e per la chiesa. Chi vuole fare controinformazione è pregato di astenersi da ogni tipo di commento”

 

 

 

L’eremo di San Leonardo è salvo, Giacinti: “Risultato importante perché consentirà a questo luogo di tornare a vivere”


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X