fbpx
facebook twitter rss

24 Ore, negli Allievi c’è il trionfo
del Calzaturificio Marino Fabiani

CALCIO - Nel circuito elpidiense riservato ai giovani, il successo del collettivo guidato dalla vecchia conoscenza del calcio dilettantistico over di casa nostra, Saturnino Quinzi, che ha dichiarato di aver allenato "ragazzi forti ed in gamba, per una vittoria che avevo già pronosticato sin dalla vigilia"
Print Friendly, PDF & Email

La felicità del Calzaturificio Marino Fabiani, a sinistra il tecnico Saturnino Quinzi

SANT’ELPIDIO A MARE – Al celeberrimo Torneo 24 Ore, giunto nientemeno che all’edizione numero trenta ecco il trionfo, nella categoria Allievi, della compagine allestita dal calzaturificio Marino Fabiani.

Sul fondo dello storico campo elpidiense “Mandozzi” allestiti due gironi da quattro squadre, con passaggio alle fasi avanzate garantito alle prime classificate, pronte ad incrociarsi in semifinale per meritocrazia.

La squadra in campo per una sfida

Il collettivo vittorioso, composto da quattro elementi riconducibili al vivaio della Sambenedettese, uno del Teramo ed altri locali tra Sant’Elpidio a Mare e Porto Sant’Elpidio, è stato costruito con ragazzi delle leve 2001 e 2002, propri per l’appunto della classificazione Allievi, in grado di vincere la finale senza conoscere mai sconfitta alcuna, nonostante tutti gli inizi delle relative sfide siano stati in sordina, cioè con vantaggi altrui sempre recuperati e ribaltati.

Alla guida del team vincente una vecchia conoscenza del calcio over dilettantistico di casa nostra, Saturnino Quinzi, desideroso di rimettersi presto in gioco per una rinnovata sfida figlia del rettangolo verde.

I ragazzi della rosa che ha espugnato il 24 ore nella categoria Allievi

“La finale, vinta per 2-1, è solo l’epilogo di un torneo che vedevo già bene dalla vigilia – le parole del tecnico, tra le altre già Porto Potenza e Folgore Veregra -. Avevo infatti pronosticato la nostra vittoria subito, considerando gli elementi a disposizione. Quanto affermo è dimostrabile anche da un post che ho messo prima di iniziare il torneo sul mio profilo riconducibile ad un noto social network”.

Paolo Gaudenzi

 

 

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X