fbpx
facebook twitter rss

Torneo Internazionale,
al via la 12sima edizione

BASKET - Dal 9 al 14 luglio sul parquet fermano 450 ragazzi provenienti anche da nazioni lontane, proprio per come già annunciato sabato scorso al Casale Cs di Sant'Elpidio a Mara. Stamane la presentazione in Comune a Fermo. Evento griffato dall'Asd Basket Fermo patrocinata dall'assessorato allo sport municipale
venerdì 6 Luglio 2018 - Ore 17:35
Print Friendly, PDF & Email

FERMO – Una festa di sport.

Prima sul volto di questi ragazzi che sul campo.

Già entusiasti, non vedono l’ora di cominciare, di fare nuove amicizie. Certo dalla palla a spicchi arrivano i risultati ma il torneo internazionale di minibasket “Città di Fermo”, Trofeo Asso Calzature, giunto alla dodicesima edizione è una grande festa cui prendono parte giovani e famiglie da diversi Paesi.

Dal 9 al 14 luglio si svolgeranno le gare, in un evento organizzato e coordinato dall’Asd Basket Fermo, con il patrocinio del Comune di Fermo, della Fip ed il sostegno della Camera di Commercio di Fermo. Un evento ormai consolidato dell’estate fermana che anima la città intera, in una settimana di intensa attività agonistica e sociale, con ricadute sempre più interessanti nel settore economico e commerciale (leggi la nostra presentazione seguita sabato scorso al Casale CS di Sant’Elpidio a Mare).

Più di 450 ragazzi dai 9 ai 15 anni solcheranno i campi da gioco delle palestre Coni e Polivalente di via Leti, oltre agli allenatori e al Personale tecnico di ogni società e alla presenza dei mini-arbitri e arbitri federali. Senza considerare la sempre maggiore presenza di genitori che seguono i loro figli in questa settimana di sport, di formazione ma anche di divertimento e vacanza.

La tradizionale sfilata di presentazione delle squadre e dei giocatori dal Girfalco a Piazza del Popolo, con la presenza degli sbandieratori della Cavalcata dell’Assunta, si terrà martedì 10 luglio dalle ore 18.30, mentre le finali del Torneo, come ogni anno, si giocheranno il pomeriggio di sabato 14 nella suggestiva cornice di Piazza del Popolo.

“Un appuntamento fondamentale per la città che si rinnova, arriva alla dodicesima edizione e che crea come sempre a Fermo un bel clima sportivo e di amicizia” – ha detto il sindaco Paolo Calcinaro.

“Sempre un grande evento di sport in cui tutti danno il massimo dell’impegno” – ha aggiunto l’assessore allo sport Alberto Scarfini in sede di presentazione con al fianco il Presidente del Comitato Genitori Marco Marinangeli, il direttore sportivo Roberto Ilari e i due allenatori Marco Marilungo e Maria Principini, anime da sempre del torneo.

Il Torneo è suddiviso in quattro categorie: quattro tornei dentro lo stesso evento.

La prima categoria è quella degli Aquilotti riservata ai nati negli anni 2008/2009. 12 squadre si sono iscritte al torneo due delle quali vengono dalla Romania, una da Beirut in Libano e altre due da fuori regione (Genova e Latina).

Nella categoria degli Esordienti, riservata ai nati negli anni 2006/2007, sono pronte a giocare 8 squadre. Di queste sono presenti una squadra ungherese, una polacca e 3 selezioni da fuori regione (Bologna, Latina e Termoli).

Un’altra categoria è quella dell’U15 maschile, riservata ai nati negli anni 2003/2004. Sei squadre ai nastri di partenza con 2 formazioni dalla Polonia, una da Pescara e le altre 3 da Montegranaro, Porto Sant’Elpidio e, ovviamente, Fermo.

Infine la quarta categoria è quella dell’U15 femminile, riservata anche questa alle atlete nate negli anni 2003/2004. La sezione femminile ha avuto negli ultimi anni un ruolo sempre maggiore nel Torneo Internazionale e si presenta ai campi con 5 squadre provenienti da varie zone d’Italia, come Vicenza, Latina e Napoli, oltre alle squadre locali di Porto San Giorgio e Fermo.

Complessivamente saranno in campo 31 squadre di cui 7 provenienti da 4 paesi esteri di cui una fuori dalla comunità europea (Libano); 9 squadre provenienti da fuori regione, che spaziano da Napoli a Genova, da Termoli a Vicenza, passando per Pescara e Latina.

Quest’anno, per la prima volta, non sono previsti atleti ospiti nelle famiglie fermane e quindi tutti usufruiranno del servizio alberghiero. Più di 260 ragazzi con relativo entourage di allenatori, autisti e molti genitori saranno ospiti in cinque hotel del territorio. È previsto come ogni anno il servizio mensa per il pranzo e la cena di alcuni atleti al Centro Sociale di Rione Murato, nel quale pernotteranno anche i ragazzi polacchi. Sono previsti dai 100 ai 150 coperti per ogni pasto per sei giorni.

Va aggiunto anche il contributo fondamentale dei ragazzi tesserati Basket Fermo che non partecipano come giocatori e che si impegnano a collaborare e a dare una mano ai tavoli e ai punti ristoro, senza dimenticare il lavoro volontario e incessante dei genitori dei ragazzi fermani, che con vero spirito di sacrificio e di amore per i loro figli si dedicano per una settimana ad operare nell’organizzazione di un evento che rimarrà indelebile nella memoria e nella formazione sportiva ed umana di tutti.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X