fbpx
facebook twitter rss

Fermani rassegna le dimissioni, i consiglieri di minoranza contro il sindaco: “Un fallimento”

FALERONE - La minoranza unita: "Abbiamo condiviso e continueremo a condividere alcune delle scelte fatte dal sindaco, come il polo scolastico a Piane di Falerone, ma come opposizione siamo convinti che Falerone abbia bisogno di personalità giuste per lo sviluppo della" città
Print Friendly, PDF & Email

Il sindaco Armando Altini

 

Samantha Fermani rassegna le dimissioni dall’amministrazione di Falerone e la minoranza attacca. La notizia del congedo della Fermani diventa infatti un nuovo caso politico.

Ad intervenire sono il consiglieri di minoranza: ” Dopo Perini nel 2014, Rizzieri nel 2015, Senzacqua pochi mesi fa, nell’ultima seduta del Consiglio comunale abbiamo assistito al congedo di Fermani. In quattro anni, quattro dimissioni di cui tre dal ruolo di assessore, non per “motivi personali”, come il sindaco continua a dire, ma per la sua manifesta incapacità di coinvolgere e tenere uniti i membri della sua maggioranza, e questo è testimoniato dalle quattro lettere di dimissioni inviate dagli oramai ex consiglieri, malgrado il sindaco continui a raccontare altro. Un fallimento certificato dalla maggioranza stessa”.

Minoranza che aggiunge: “Con l’ultimo anno di mandato, dopo la perdita di numerosi componenti, nulla lascia presagire che per questi amministratori possa suonare la sveglia; ma, qualora suonasse, sono in un tale letargo che neanche la sentirebbero! Se il sindaco si ricandiderà o meno non è un problema della cittadinanza, la loro bocciatura è oramai sotto gli occhi di tutti ed il sindaco ha più e più volte ribadito che, data la sua età, non sarà possibile un secondo mandato. Abbiamo condiviso e continueremo a condividere alcune delle scelte fatte dal sindaco, come il polo scolastico a Piane di Falerone, ma come opposizione siamo convinti che Falerone abbia bisogno di personalità giuste per lo sviluppo della città. Uno sviluppo che bisogna saper cogliere con intraprendenza e capacità e non continuando ad accentrare tutto nella persona del Sindaco, senza lasciare spazio a coloro che saranno gli amministratori del futuro”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X