facebook twitter rss

Notti e caos in spiaggia, Beato:
“Ecco un nuovo week end,
speriamo nei controlli”

PORTO SAN GIORGIO - Da Baia Principe l'appello alle forze dell'ordine: "Basterebbe che facessero dei giri, magari anche in borghese, dall'1,30 alle 4"
Print Friendly, PDF & Email

Ulderico Beato

Ci prova. Lancia un nuovo appello rivolto principalmente alle forze dell’ordine perché sono loro titolate ai controlli. Ma indirettamente quello di Ulderico Beato, dello chalet ristorante Baia Principe, è un monito anche ai genitori di quei ragazzini che soprattutto nei fine settimana mettono a ferro e fuoco la spiaggia: “Ci siamo, ecco un nuovo week end. Spero solo di vedere le forze dell’ordine, magari anche in borghese, passare al setaccio la spiaggia. Se lo fanno vengano con i pullman perché secondo me di persone da portare via ne trovano a decine”.

Beato da mesi e mesi denuncia, infatti, il caos in spiaggia nelle ore notturne, soprattutto nei week end. Ragazzini ubriachi, o magari anche sotto effetto di sostanze stupefacenti, che si spostano su e giù per l’arenile lasciando spesso dietro di loro danni e rifiuti. Beato nei giorni scorsi ha detto a chiare note ai genitori di almeno telefonare ai loro figli: “E non li riconosceranno” (leggi l’articolo). Con lui anche altri concessionari di spiaggia hanno denunciato pubblicamente atti vandalici e danneggiamenti (leggi l’articolo). E chiedendo, reclamando maggiori controlli. “Vengano in spiaggia dall’1,30 alle 4. Noi speriamo di dormire, invece di trascorrere la notte a controllare le attrezzature da spiaggia e il nostro capitale. Domenica mattina dobbiamo essere di nuovo al lavoro”.

g.f.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X