facebook twitter rss

Riccardo Facci, la riscossa
passa per Montecosaro

CALCIO - Il giovane centrocampista veregrense classe 1998 ha firmato per il sodalizio maceratese di Prima categoria. Dopo le retrocessioni alla Folgore Veregra e con il Montegranaro il mediano ora punta tutto sulla stagione appena iniziata
Print Friendly, PDF & Email

Facci durante l’esperienza con la Folgore Veregra

MONTEGRANARO – Riccardo Facci c’è, e riparte dalla Vigor Montecosaro. Il giovane classe ’98 cerca la riscossa dopo gli amari esordi in campionati over.

Sciagurato l’avvento con le prime squadre: due anni fa è stato letteralmente catapultato dalla Juniores della Folgore Veregra alla compagine chiamata a dibattere nel campionato di Eccellenza dopo la retrocessione dalla Serie D.

Noto a tutti l’epilogo, triste, a zero punti figlio di un collettivo decisamente troppo giovane per competere, nel delicatissimo passaggio societario folgorino, contro le corazzate del massimo circuito dilettantistico regionale.

Nell’annata sportiva appena consegnata agli archivi eccolo in terra natìa, in quel di Montegranaro, con addosso un nuovo gialloblù, quello di casa impegnato nel campionato di Prima categoria. Per Facci, e purtroppo per il sodalizio veregrense, retrocessione da penultimi con la sin troppo magra consolazione frutto della vittoria nello spareggio per decretare il fanalino di coda del girone, vinto ai danni del Petritoli.

Con la maglia del Comune di Montegranaro, con il quale al momento è impegnato nel Trofeo dei Comuni di calcio a 5 in corso di svolgimento a Fermo, presso il centro Sociale Ete Caldarette

Ora la sfida in terra maceratese, ancora nel campionato di Prima.

“La stagione alla Folgore è stata la più dura – racconta Facci – eravamo tutti ragazzi giovani, all’esordio in una categoria dove l’esperienza conta, ma in quella stagione ho imparato davvero molto e reputo di essere cresciuto calcisticamente. A Montegranaro, invece, sono stato molto bene, considerando anche il fatto che parliamo della mia città, e quindi di un contesto dove conoscevo praticamente la maggior parte delle persone. L’annata purtroppo non è stata delle migliori non centrando l’obiettivo salvezza, ma sono stato ugualmente orgoglioso di vestire i colori gialloblù”.

“Per l’anno appena iniziato spero, anzi ne sono sicuro – il congedo del centrocampista – che alla Vigor Montecosaro faremo un campionato competitivo dando filo da torcere a tutti, perché c’è un progetto ambizioso, costruito intorno a giovani come me, accompagnati da giocatori d’esperienza”.

Paolo Gaudenzi


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X