facebook twitter rss

Al Porto San Giorgio il trofeo tra
Comuni della Provincia di Fermo

CALCIO a 5 – Successo finale per 2-0 sul Monterubbiano e secondo alloro per i rivieraschi dopo sette edizioni. Premi speciali per i secondi classificati per la miglior tifoseria, Lapedona squadra fair play, Cristian Romanelli capocannoniere, Riccardo Bordoni miglior portiere, Cleverson Favetti miglior giocatore
Print Friendly, PDF & Email

Il calcio d’inizio della finale

FERMO – Dopo sedici giornate di gara, di cui una al coperto, presso il centro sportivo Zeta Club per pioggia, presso il centro sociale Ete Caldarette si è conclusa la settima edizione del Tornei tra i Comuni di Fermo.

Manifestazione sempre seguitissima e sempre più di alto livello tecnico visto il grande equilibrio in gran parte degli incontri di calcetto.

Livello equo anche nella finale di ieri sera tra Monterubbiano e Pedaso, con il primo tempo che si è concluso a reti inviolate, con il risultato che si è sbloccato nella seconda frazione grazie a due realizzazioni da tiro libero realizzate da Roberto Gallucci e Riccardo De Ruggero e con i rivieraschi che chiudono senza reti subite, a conferma che la difesa sangiorgese praticamente è stata determinante per il successo finale visto anche che gli avversari erano arrivati all’atto finale con l’attacco più prolifico del torneo.

Il Comune di Porto San Giorgio raddoppia il successo già ottenuto nel 2015 raggiungendo Fermo nell’albo d’oro e arrivando ad un solo passo dal Montegranaro che ha già conquistato tre trofei. Anche tre anni fa la finale fu tra Porto San Giorgio e Monterubbiano.

Porto san Giorgio ha raggiunto la semifinale superando il Petritoli in semifinale e Fermo nei quarti, mentre Monterubbiano precedentemente aveva eliminato Montegranaro e Pedaso. Hanno raggiunto la fase finale anche il Monte Urano e il Montegiorgio.

I fantastici paladini rivieraschi che hanno contribuito a questo successo sono: Riccardo Bordoni e Stefano Béla (portieri), Nicholas Arbusti, Luca Curzi, Niccolo De Carlonis, Riccardo De Ruggiero, Alessandro Gabaldi, Emanuele Gironacci, Francesco Maria Marchetti, Roberto Vallucci, Dimitri Vecchio la (giocatori), Federico Vecchio la (allenatore), Roberto Ma la volta (accompagnatore).

Ricordiamo che con onore hanno abbandonato la competizione alla fine dei gironi di qualificazione i team dei Comuni di (in ordine alfabetico): Altidona, Lapedona, Magliano di Tenna, Monte San Pietrangeli, Ponzano di Fermo, Porto Sant’Elpidio, Sant’Elpidio a Mare e Torre San Patrizio.

Il tutto si è concluso con una bella cerimonia di premiazione che ha visto la presenza, tra gli altri, del sindaco di Fermo Paolo Calcinaro e del suo assessore allo sport, Alberto Scarfini, dell’omologo di Porto San Giorgio Valerio Vesprini cui è stato consegnato il trofeo per il Comune vittorioso e la somma di 1.000 Euro al Comune vincitore per destinarla a scopi sociali, consegnata dal presidente del centro sociale Renato Leoni.

Presenti inoltre il vice sindaco di Monterubbiano Silvia Moreschini, il sindaco di Petritoli Luca Pezzani, il vice sindaco di Magliano di Tenna Fabrizio Vitali, così come la presidente Regionale di Senior Italia (l’associazione dei Centri Sociali che ha offerto il trofeo che ogni anno gira fra i Comuni che vincono il Torneo) Daniela Perticarà.

Numerosi i premi speciali consegnati, Monterubbiano per la miglior tifoseria, Lapedona in quanto squadra fair play. Trofeo Capocannoniere a Cristian Romanelli (Petritoli) con 13 reti, miglior portiere Riccardo Bordoni (Porto San Giorgio), miglior giocatore Cleverson Favetti (Montegranaro).

La manifestazione ha visto il patrocinio del Comune di Fermo e della Provincia di Fermo e organizzata, come già affermato, dal Centro Sociale Caldarette Ete.

Tiziano Vesprini


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X