facebook twitter rss

Consiglio regionale e Consulta
fondazioni Casse di Risparmio
insieme per le priorità del territorio

ANCONA - Il presidente del consiglio regionale, Mastrovincenzo, ha incontrato il coordinatore della Consulta, Galeani
Print Friendly, PDF & Email

Il presidente del Consiglio, Antonio Mastrovincenzo, ha incontrato il coordinatore della Consulta, Angelo Davide Galeani. Al centro dell’attenzione le disuguaglianze sociali, la disabilità, la situazione post sisma e le attività trattamentali per i detenuti

“Un confronto – fanno sapere dalla Regione – sulla situazione economica e sociale, utile per individuare ambiti di collaborazione tra Assemblea Legislativa e Fondazioni bancarie della regione. Questo il senso dell’incontro tra il Presidente del Consiglio, Antonio Mastrovincenzo, ed il coordinatore della Consulta tra le Fondazioni delle Casse di risparmio delle Marche, Angelo Davide Galeani. Lo scambio di vedute ha riguardato le principali criticità che vive il territorio regionale e le priorità da affrontare, in primo luogo quelle legate alla situazione sociale ed alla fase post-sisma.

Dall’incontro è emersa la condivisione di alcuni ambiti di intervento, suscettibili d’integrazione e di potenziamento. In particolare, le diseguaglianze sociali, la disabilità, la tenuta delle comunità alle prese con il post-sisma, la condizione dei detenuti nei carceri della regione”.

“Le Fondazioni delle Casse di Risparmio – ha sottolineato Mastrovincenzo – svolgono un’attività importantissima. Con il coordinatore della Consulta abbiamo condiviso una valutazione sulle principali questioni che riguardano la comunità regionale e la possibilità di costruire un percorso che, grazie allo scambio di informazioni reciproco, consenta di dare risposte ancor più circostanziate su alcuni dei temi che stanno molto a cuore all’Assemblea Legislativa, come il post-sisma, la disabilità, le disuguaglianze sociali”.

Dal canto suo, Angelo Davide Galeani ha sottolineato che “il Terzo settore ed il sostegno al welfare di comunità sono priorità dell’azione delle Fondazioni marchigiane e della Consulta, su cui c’è la volontà d’investire ulteriormente facendo rete con istituzioni ed altri attori del territorio. Significativo è stato l’impegno delle stesse Fondazioni nell’emergenza post sismica e su questo versante c’è disponibilità ad essere vicini alle comunità anche per contrastare lo spopolamento”.

Il confronto riprenderà dopo la parentesi estiva per approfondire i campi d’intervento individuati e le possibili azioni da mettere in cantiere.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti