facebook twitter rss

Il Pd boccia la mozione della Lega
“Per combattere il commercio abusivo
non servono i cartelli”

PORTO SAN GIORGIO - Il Pd dice no alla mozione della Lega sul commercio abusivo. "Proposta spot" per il capogruppo dem Andrea Di Virgilio che lancia la sua controproposta.
Print Friendly, PDF & Email

“Più legalità, più sicurezza, più difesa degli operatori commerciali contro il commercio abusivo: su questi temi non posso che non essere d’accordo con il consigliere Marinangeli, il quale ci offre il modo di poter ancora una volta evidenziare l’azione e l’impegno del comune e del sindaco sulle questioni sopra riportate”. Così il capogruppo del Pd, Andrea Di Virgilio, prendendo spunto dalla mozione presentata dalla Lega in consiglio. “Nel 2012, quando il sindaco Loira si insediò,  i vigili effettivi in servizio erano 8 su una pianta organica di 18; oggi ne abbiamo 12 più 9 stagionali da metà giugno a metà settembre per un totale di 21 con potenziamento dei turni serali e del servizio esterno di pattugliamento” prosegue Di Virgilio che aggiunge “un plauso al comandante della polizia municipale ed a tutti gli effettivi per l’encomiabile lavoro che stanno svolgendo. Ricordiamo anche che compiti di ordine pubblico sono di pertinenza di forze di polizia e carabinieri e non potrebbero essere demandati ai vigili urbani”. L’esponente dem snocciola pure dei dati.

Nel 2017 la locale polizia municipale ha effettuato 25 interventi anti abusivismo e nel 2018 siamo a 15, interventi spesso effettuati in borghese. Più di una volta il sindaco, così come previsto all’art. 54 del Testo Unico degli Enti locali, ha provveduto ad informare il Prefetto competente e la nuova Questura circa la situazione inerente reati consumati nel nostro territorio e problematiche legate all’abusivismo commerciale, stimolando l’intervento delle forze di polizia, carabinieri e guardia di finanza così come previsto dalla legge. Ricordiamo poi, in tema di sicurezza, il potenziamento delle videocamere di sorveglianza ad alta definizione per una migliore e maggiore controllo della nostra cittadina”. Una difesa a spada tratta dell’operato dell’amministrazione di centrosinistra. “Queste sono le migliori e giuste risposte -rimarca Di Virgilio- che l’amministrazione comunale ha dato e sta dando contro fenomeni legati a vari reati ed all’abusivismo commerciale e, sinceramente, la proposta avanzata dalla Lega di spendere risorse per affiggere su tutte le spiagge e per tutto il centro città cartelli con riportato ciò che è previsto dal decreto Legislativo 114/98 in tema di abusivismo e ciò che prevede la legge 23/07/09 n.99 in tema di sanzioni contro coloro che acquistano prodotti contraffatti, ci sembrerebbe più che altro un provvedimento spot“. Dunque il Pd dice no alla mozione della Lega e lancia la sua controproposta. “Semmai potrebbe essere auspicabile utilizzare risorse economiche per potenziare ancor di più gli effettivi della municipale piuttosto che spendere risorse per riempire tutte le spiagge ed il centro cittadino con cartelli dal contenuto ovvio ed ampiamente conosciuto da tutti: infatti è risaputo che sia chi vende sia chi compra merce contraffatta commette un illecito. E se coloro che vendono merce contraffatta sono spesso spinti a commettere tale reato dalla disperazione, coloro che acquistano tali prodotti non fanno altro che alimentare l’abusivismo commerciale, commettendo un illecito amministrativo che reca forte danno ai nostri commercianti. Chiediamo all’amministrazione di proseguire ancor di più sulla strada del pattugliamento e del controllo del territorio; chiediamo un sempre maggiore rapporto con Prefettura e questura, tenendo senza dubbio alta l’attenzione sulle problematiche legate all’abusivismo commerciale senza dimenticare, però, i ben più gravi problemi che si chiamano furti, scippi, risse aggressioni, fatti di droga”.

Sa. Ren.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti