facebook twitter rss

La Fermana a Teramo
non va oltre il “clean sheet”

COPPA ITALIA - Nella prima gara ufficiale della stagione, i canarini di Flavio Destro non vanno oltre lo 0-0 contro gli abruzzesi di mister Zichella. Il passaggio del turno resta dunque in stand by: si dovrà attendere il match con il Rieti, altra formazione del triangolare, che oggi riposava
mercoledì 8 Agosto 2018 - Ore 23:20
Print Friendly, PDF & Email

Fermane e Teramo nel momento dell’ingresso in campo

TERAMO – Stadio Gaetano Bonolis di Teramo. Scoccano le ore 20 e 30. È iniziata ufficialmente la stagione della Fermana di Flavio Destro. Dopo le amichevoli con Perugia, Montegiorgio e Jesina, questa sera i canarini hanno cominciato a fare sul serio. Il primo responso della stagione non esalta l’ambiente, ma è comunque positivo: 0-0 in casa dei biancorossi di mister Zichella e passaggio del turno del girone H di Coppa Italia ancora aperto.

IL TABELLINO

TERAMO 0 (4-3-3): Lewandowski; Mantini, Altobrlli, Speranza, Mastrilli; Spighi (22′ st Zenuni), Persia, De Grazia; Bacio Terracino (29′ st Cappa), Fratangelo (1′ st Piccioni), Di Renzo (22′ st Zecca). A disposizione: Natale, Piacentini, Caidi, D’Andrea. All. Giovanni Zichella

FERMANA 0 (4-4-1-1): Ginestra; Clemente, Soprano, Sarzi Puttini (33′ st Kacorri), Guerra; Maurizi (22′ st Marozzi), Urbinati, Grieco, Zerbo; Da Silva (11′ st Cognigni); Cremona (22′ st Nasic). A disposizione: Basili, Malavolta, Raccichini, Mejas. All. Flavio Destro

ARBITRO: Valerio Maranesi di Ciampino; assistenti Francesco Rizzotto di Roma, Amir Salama di Ostia Lido

NOTE: Recupero +1′ +5′

Il calcio d’avvio battuto dai canarini

LA CRONACA

Dopo il calcio d’inizio battuto dai canarini è il Teramo il primo a farsi pericoloso: Bacio Terracino effettua un cross insidioso sul quale Clemente è lesto a leggere la situazione. Al primo squillo dei padroni di casa la Fermana non risponde e allora, nuovamente dalle fasce, i ragazzi di Zichella continuano ad insistere, ma questa volta è la mira a mancare, con Fratangelo che sciupa il cioccolatino di Di Renzo.

Pur non rischiando in maniera esagerata, la banda di Destro rimane in apnea per tutti i primi 20 minuti di gioco, con i locali che premono sull’acceleratore trovando però il muro gialloblu a respingere la palla franca battuta da Di Renzo. Dopo un avvio passivo, al 26′ la Fermana si sveglia: Grieco in area serve Da Silva che di tacco spedisce la sfera ad accarezzare il palo.

Tre minuti più tardi, la reazione biancorossa è tutta nella conclusione mancina da fuori area di De Grazia, ma la palla termina sul fondo senza impensierire Ginestra. L’occasione più ghiotta per il Teramo giunge al 36′ quando Di Renzo sfiora il vantaggio con un incredibile destro a giro che esce di un soffio. Passano dieci minuti e sull’ultimo pallone della prima frazione, Urbinati di testa si fa trovare pronto sulla pennellata di Da Silva ma non inquadra bene la mira.

Nel ripresa, al pronti via, l’urlo della Fermana viene strozzato in gola quando Cremona, servito da Maurizi ad altezza del dischetto, si fa ribattere incredibilmente la sfera da un riflesso felino di Lewandowski, confermando il momento di difficoltà del reparto avanzato canarino.

Al 53′ De Grazia stuzzica Ginestra dal limite, ma il numero uno ospite blocca senza problemi. Passano all’incirca dieci minuti e si verifica il remake, ma questa volta Ginestra deve compiere un vero e proprio miracolo per respingere col pugno la conclusione da distanza ravvicinata di De Grazia.

Manca Valentini, c’è Ginestra. E si nota. L’estremo gialloblù si esalta e al 31′ st è nuovamente prodigioso sul colpo di testa di Cappa imbeccato da Piccioni. Al 33′ della ripresa si palesa una nuova tegola davanti agli occhi di mister Destro: botta al ginocchio per Sarzi che è costretto ad uscire e a lasciare il posto a Kacorri.

Nel finale succede poco o nulla. Il ritmo del match va man mano scemando e le due formazioni si accontentano del risultato a reti bianche. Il passaggio del turno resta dunque in stand by: si dovrà attendere il match con il Rieti (neopromossa in C), altra formazione del triangolare, che oggi riposava. Domenica 12 trasferta nel Lazio per i biancorossi teramani (orario da definire).

Leonardo Nevischi


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page

Caricamento..

Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X