facebook twitter rss

La Poderosa presenta
Andrea Traini ed inaugura il
campo da basket sul mare
IL VIDEO

SERIE A2- Il playmaker lauretano scherza e va a canestro con il compagno Kaspar Treier. Coach Pancotto ed Andrea Zanchi, responsabile della scuola basket Montegranaro, fieri di questo nuovo spazio per lo sport aperto a tutti i giovani
Print Friendly, PDF & Email

 

L’addetto stampa Marco Pagliariccio e Andrea Traini

PORTO SAN GIORGIO – Lo Chalet Duilio sul lungomare sud si tinge dei colori gialloblù, con un rinnovato campo da basket targato XL Extralight. Ne parla soddisfatto Andrea Zanchi, responsabile della scuola basket Montegranaro: “E’ uno spazio aperto a tutti, che porta il nostro simbolo ed i colori dell’intera provincia, perché il nostro obiettivo è coinvolgere più giovani possibile di tutto il territorio, per farlo diventare un fiore all’occhiello nella pallacanestro. Speriamo infatti di essere di esempio e di proseguire con la creazione di ulteriori spazi e nuove iniziative per tutti i ragazzi che vogliono divertirsi insieme praticando questo splendido sport”.

Marco Pagliariccio e Andrea Zanchi

Ringrazia per la viva collaborazione al progetto anche Simone Del Prete, Massimo Angiulli e Omer Catakovich, a conferma che la Poderosa è una vera e propria famiglia unita dal comune intento di far affacciare sempre più gente possibile al panorama del cesto.

Andrea Traini

E’ poi la volta della presentazione di Andrea Traini, playmaker, 180 cm di altezza, marchigiano doc (Nato a Loreto il 23 agosto 1992, quindi 26 anni tra pochi giorni). Si presenta subito con un sorriso contagioso, confermando quanto già detto dai suoi compagni Negri e Mastellari, anche loro nuovi innesti della Poderosa, ai quali era nota la sua allegria ed il suo spirito scherzoso.

Si è riavvicinato alla sua terra d’origine, lasciando la Basket Brescia Leonessa e con essa un posto in Serie A1: “Sono abituato a spostarmi per l’Italia per coltivare il mio sogno di giocare a basket, quindi non è stata la nostalgia di casa la causa determinante del mio rientro nelle Marche, anche se indubbiamente le amo tantissimo, anche se è indubbiamente Ho scelto Montegranaro perché ho subito respirato la voglia di far bene di questa società, le sue ambizioni. Dalla massima serie mi porto dietro solo esperienze positive e tante cose imparate, un bagaglio di cui farò tesoro e che sfrutterò ora con la mia maglia gialloblù”. Maglia di cui ha scelto il numero : “Prendo il 26, anche dietro insistenza di mia mamma, sennò chi la sente!”.

Coi suoi compagni si trova già bene fuori dal campo, quindi il parquet potrà solo essere luogo di conferma del feeling di vecchia data con, tra gli altri, Martino Mastellari , guardia  cresciuto nelle giovanili della Fortitudo.

Silvia Remoli 

 

Fotogallery

L’inaugurazione del campo allo chalet Duilio con Treier, Traini, Pancotto e Zanchi

Treier e Traini

A suggellare il pomeriggio all’insegna dei valori dello sport una partita al tramonto sul rinnovato campo da basket appunto presso lo Chalet Duilio che ha visto scontrarsi due compagini, una gialla ed un’altra blu, costituite dalle giovani promesse della Poderosa e capitanate da due pezzi da 90 della prima squadra, avversari solo per oggi: la new entry Andrea Traini e la preziosa riconferma Kaspar Treier (video dei due  andati a canestro).

A godere dello spettacolo, oltre ai tanti spettatori locali e ai turisti in vacanza, anche il coach Cesare Pancotto.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti