facebook twitter rss

Il Senatore Giuliano Pazzaglini:
”L’ippica va tutelata”

TROTTO - Alla finale del Campionato Italiano Guidatori svolto all'ippodromo San Paolo di Montegiorgio domenica scorsa, la presenza dell'esponente istituzionale della Lega a spendere parole programmatiche e costruttive verso l'intero comparto nazionale
Print Friendly, PDF & Email

Il senatore Pazzaglini ed il campione Cigt 2018 Vecchione

MONTEGIORGIO – Nel corso della giornata finale del Campionato Italiano Guidatori Trotto, che ha visto il successo di Roberto Vecchione, qualcosa di più inaspettato ha lasciato un segno indelebile nella recente e splendida domenica 19 agosto.

«Mentre il tramonto va scemando i bagliori del sole e si accendono i fari del San Paolo, dalla postazione interviste tv sul parterre si fa strada una luce nuova, che finisce per bucare letteralmente gli schermi. – ricorda il cronista ippico Mauro Galandrini -. Con Rolando Luzi c’è un ospite importante, si tratta del Senatore Giuliano Pazzaglini della Lega, presentato dalla conduzione come un consueto spettatore di rilievo istituzionale a godersi la manifestazione».

Fin qui tutto regolare, ma quando la parola passa al Senatore, l’atmosfera cambia radicalmente: «Devo correggere il suo collega – si rivolge a Luzi -, non sono qui a vedere il Campionato ma sono qui per l’ippica italiana». Lo stesso Ministro che nelle ultime ore, postando un articolo di Libero a firma di Salvatore Mattii che ricordava il buon operato dell’epoca Zaia, ha illuminato le speranze degli ippici con un tweet divenuto virale nei social, in cui assume in prima persona l’onere di occuparsi, a partire da settembre, del lavoro di ristrutturazione e rilancio del comparto.

Un messaggio di continuità quindi, per un impegno importante della politica in tema di agricoltura, allevamento e turismo, a cui non si era più abituati almeno da una decina d’anni, quasi epocale per certi versi. Atmosfera che indubbiamente fa salire la speranza e l’entusiasmo generale, soprattutto per il nuovo che verrà, e che tutti ora si aspettano.

Il mondo ippico ha letto dunque come messaggio rassicurante la visita del Senatore della Lega Giuliano Pazzaglini all’ippodromo San Paolo di Montegiorgio, per la finale del 38° Campionato Italiano Guidatori Trotto, che si è svolto domenica 19 agosto ed ha visto laurearsi Campione Italiano Guidatori Trotto, per la terza volta, il driver Roberto Vecchione, che sebbene euforico per il suo nuovo titolo italiano non ha potuto non soffermarsi sul momento non entusiasmante dell’ippica pur sperando in un futuro migliore.

Vecchione immediatamente dopo il successo

Pazzaglini sceso in pista per premiare Roberto Vecchione, vincitore del Cigt 2018, ha dichiarato davanti al pubblico del San Paolo e al mondo dell’ippica che questo settore è importante e va difeso.

«Il segmento dell’ippica dovrà essere tutelato, non deve essere considerato un settore per un’élite, non deve rimanere confinato nel mondo degli appassionati. In realtà è il mondo dell’eccellenza dell’agraria, della veterinaria e delle scienze zoologiche. Un po’ come la formula uno per la ricerca tecnologica del settore automobilistico. L’ippica deve diventare un settore sempre più forte, tanto da essere sempre di più il faro dell’economia locale, del settore enogastronomico e turistico. Questa giornata del San Paolo è stata un grande spot per Montegiorgio e per tutta la regione».

Il blocco di alcuni ippodromi tra i quali Roma Trotto e Roma Galoppo, previsto da oggi, potrebbe rientrare, proprio grazie alle parole del senatore.

 

Articolo correlato: 

Campionato Italiano Guidatori Trotto: al San Paolo trionfa Roberto Vecchione IL VIDEO


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti