facebook twitter rss

Con ‘ParadisoMontagna’ in cima alla vetta più alta degli Appennini: il Gran Sasso d’Italia!

MONTAGNA - “Grazie a questo tipo di programmazione, cominciata con il Monte Bove e il Vettore - dice Simone Pantanetti - sia gli escursionisti locali che i numerosi turisti hanno avuto modo di affrontare, in tutta sicurezza, itinerari di media e alta difficoltà che danno la possibilità di gettare uno sguardo sulle montagne più alte dei Sibillini”
Print Friendly, PDF & Email

Forti emozioni, panorami mozzafiato, toccato quota 2912! È questo quello che hanno provato, visto e realizzato gli amanti della montagna che domenica, guidati dall’Accompagnatore di Media Montagna Simone Pantanetti, si sono cimentati nell’ascesa della vetta più alta degli Appennini: il Gran Sasso d’Italia. Montagna severa e importante affrontata con coraggio e trepidazione dagli escursionisti che si sono affidati completamente alla serietà e alla competenza dell’AMM iscritto al Collegio delle Guide Alpine delle Marche e Guida Ufficiale del Parco Nazionale dei Monti Sibillini.

Un lungo fine settimana organizzato dallo staff di “ParadisoMontagna” che era cominciato venerdì con l’arrivo in vetta a Pizzo Tre Vescovi (2092 m) per poi proseguire sabato con il Monte Rotondo (2102 m) e terminato domenica in cima al Gran Sasso d’Italia. “Grazie a questo tipo di programmazione, cominciata con il Monte Bove e il Vettore – dice Simone Pantanetti – sia gli escursionisti locali che i numerosi turisti hanno avuto modo di affrontare, in tutta sicurezza, itinerari di media e alta difficoltà che danno la possibilità di gettare uno sguardo sulle montagne più alte dei Sibillini”. A breve, sul sito www.paradisomontagna.it o sulla pagina Facebook #paradisomontagna la programmazione di fine estate e autunno con molte sorprese e novità.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti