facebook twitter rss

Torna a sopresa ‘Coverland’
con il tributo a Ivan Graziani,
sul palco il figlio Tommy e Lighea

PORTO SAN GIORGIO - L'appuntamento è per mercoledì prossimo alle 21,30 in piazzetta Silenzi, sul lungomare Gramsci centro
Print Friendly, PDF & Email


Una data in più “a sorpresa” di Coverland: è quella di mercoledì 29 agosto. Alle 21.30, in piazza Silenzi (lungomare Gramsci centro) si terrà il terzo ed ultimo appuntamento del 2018 con il tributo all’indimenticato cantautore Ivan Graziani.


”Pigro in tour e L’evoluzione di Viaggi e intemperie, l’omaggio a Graziani nato nel 2010 da una scaletta trovata in una vecchia valigia e da un idea di Pepi Morgia e Gigi Bischi. Il nuovo show – fanno sapere dal Comune – propone un repertorio ancora più ampio in cui, oltre ai grandi successi come Monnalisa, Pigro, Firenze, Lugano Addio, Maledette malelingue e Taglia la testa al gallo si proporranno brani un pò meno conosciuti ma che sono ancora molto attuali: Kriptonite, I lupi, Fame, Motocross, Radio Londra, Il prete di Anghiari ed altri. Le canzoni saranno le vere protagoniste, cantate da tre voci molto differenti tra loro. Sul palco, oltre a Tommy Graziani alla batteria (figlio di Ivan) ci saranno musicisti che con l’autore di origini abruzzesi hanno condiviso il palco in molti concerti.
Sul palco saliranno anche Carlo Simonari (tastiere, voce, chitarra acustica), Angelo Casagrande (basso, violoncello, chitarra acustica e voce), Beppe Bonomo (chitarre elettriche e voce) e Nicola Brandi (chitarre elettriche).
Dal tour 2017 è entrata nella band come ospite Lighea, che nella sua carriera ha conosciuto Ivan e che da sempre ha amato le sue canzoni. La serata è realizzata con il sostegno dell’Assessorato alle Politiche giovanili.
Coverland è una rassegna nata 13 anni anni fa un’idea di Giampiero Marcattili, Raffaele Niccià e Gianluigi Coleffi. E’ un marchio registrato, con una storia alle spalle. Ha vissuto stagioni di successo artistico e di presenze. A Porto San Giorgio si sono esibite cover band di assoluto rilievo, dagli ‘Achtung baby’ (U2) ai primi gruppi in omaggio ai Bee Gees, Depeche Mode, Queen e Lucio Battisti”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti