facebook twitter rss

“Vado a giocare a pallone”
trovato dalla polizia locale
il 15enne scomparso da Civitanova

PORTO SANT'ELPIDIO/CIVITANOVA - Il giovane è sparito lo scorso venerdì, si è allontanato dalla casa di alcuni amici di famiglia venerdì. Appello della madre
Print Friendly, PDF & Email

 

AGGIORNAMENTO DELLE 15,13 

Il sindaco Nazareno Franchellucci conferma: “E’ lui”, trovato dunque il ragazzino scomparso venerdì da Civitanova Marche. 

Un passo indietro per ricostruire la vicenda conclusasi fortunatamente bene.

Il 15enne, di origini nordafricane, si era allontanato venerdì dall’abitazione di alcuni amici di famiglia a Civitanova dicendo che sarebbe andato a giocare a pallone e non è più tornato.

Ma a Porto Sant’Elpidio la polizia locale ha effettuando delle verifiche su un ragazzino trovato proprio venerdì notte. Il minore abita con uno zio nell’entroterra elpidiense ma durante l’estate ha trascorso parecchie giornate a Civitanova a casa di alcuni amici di famiglia. Ed è proprio da questa abitazione che si è allontanato facendo perdere le sue tracce.

Nazareno Franchellucci

Non ha con sé né soldi né documenti né telefono. Non parla una parola di italiano. Venerdì scorso ha preso il pallone ed è andato a giocare al Varco sul mare, ma non è rientrato. Ma il sindaco di Porto Sant’Elpidio Nazareno Franchellucci fa sapere che: “Stando al nome, alla foto, alla nazionalità e all’età sembra proprio si tratti di un minore che abbiamo trovato con la Polizia locale nella notte tra venerdì e sabato nei pressi di via Fratte. Il ragazzo (messo subito al sicuro dalla polizia locale di Porto Sant’Elpidio, una volta trovato) è in carico a me ed ai servizi sociali del Comune da sabato mattina ed era già stato accompagnato in una comunità. Sono in corso i contatti con questura di Macerata e procura della Repubblica. Della cosa ho dato comunicazione al nostro prefetto di Fermo. Sono in corso le verifiche”. Poi, da lì a pochi minuti, la conferma del primo cittadino: “E’ lui. Più di questo non posso dire. Spetterà a Procura e tribunale dei minori fare i prossimi passi. Fino a decisioni ulteriori (il minore) resta a carico nostro”


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti