facebook twitter rss

“Basta con la Gran Fondo a Pasquetta”: sul web parte la petizione contro la corsa ciclistica

PORTO SANT'ELPIDIO - Avviata una sottoscrizione per chiedere di spostare la corsa ciclistica, già programmata, come negli ultimi anni, nel giorno di Pasquetta: "Porta solo disagi per via dei mancati accessi e del traffico, si svolga in un altro giorno o in zone diverse dal lungomare"
mercoledì 17 ottobre 2018 - Ore 19:32
Print Friendly, PDF & Email

di Pierpaolo Pierleoni

Si chiama “Liberate la Pasquetta di Porto Sant’Elpidio”, la petizione lanciata stamattina sulla piattaforma Change.org (https://www.change.org/o/liberate_la_pasquetta_di_pse), per chiedere, appunto, di liberare la città, il lunedì dopo la Pasqua, dalla Gran fondo di ciclismo, che tante polemiche ha sollevato nell’ultima edizione. Una cinquantina i firmatari nella prima giornata di pubblicazione.

“Da qualche anno ormai la città di Porto Sant’elpidio viene paralizzata il giorno di Pasquetta per poter permettere lo svolgimento della Granfondo, gara ciclistica che potrebbe essere svolta tranquillamente in altre zone oppure in un altro giorno – la descrizione di chi ha ideato la raccolta – Si creano disagi per chi vuole uscire dal paese per godersi un giorno di festa o per chi vuole raggiungerci per portare turismo. Trovando il paese chiuso si cambia destinazione. Si creano disagi ad attività che devono consegnare ordini e che lavorano in un giorno di festa poiché vi sono guadagni più proficui che però vengono danneggiati in parte dal mancato accesso o passaggio. È già programmata la prossima corsa per il 2019. Insieme potremmo evitare che ci crei nuovamente disagio”.

Tra i promotori figurano anche alcuni commercianti, che assicurano di aver scontato il prezzo della gara ciclistica con mancati incassi, in una giornata potenzialmente molto propizia. Tra strade off limits, lungomare chiuso ai veicoli per il passaggio della gara e traffico intasato per tutta la mattinata, le proteste, la scorsa primavera, erano state feroci, contro una manifestazione che avrebbe tolto molto più di quanto ha dato. Una questione che ha animato anche il dibattito politico. Tutti i candidati in corsa contro il sindaco Nazareno Franchellucci avevano espresso perplessità sull’evento, auspicando uno spostamento o soluzioni più efficaci per evitare di danneggiare residenti e attività.

Dall’altra parte, l’Amministrazione comunale ha sempre difeso a spada tratta la manifestazione, sottolineando il valore promozionale dell’evento ed i numerosi pernottamenti in città nel ponte festivo, proprio grazie alla scelta di disputare la gara nel giorno di Pasquetta. Mancano ancora diversi mesi, ma il clima si è già scaldato in vista della corsa, programmata per il 22 aprile 2019.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X