facebook twitter rss

Contrastare dispersione scolastica,
primo obiettivo del progetto regionale Goals

FERMO - Prevede il potenziamento di progetti in ambito scolastico ed extra scolastico, da parte di attori rilevanti per il futuro dei ragazzi, affinché non abbandonino lo studio
mercoledì 17 ottobre 2018 - Ore 13:11
Print Friendly, PDF & Email

di Alessandro Giacopetti

Al via il progetto Giovani Orientamento Accompagnamento Lab. Scuola, (acronimo GOALS) proposto dalla cooperativa sociale ‘Il Faro’ in collaborazione con 23 partner tra istituzioni pubbliche, scuole, privato profit e non profit, mondo dell’associazionismo. Il progetto propone un modello di intervento territoriale per contrastare il disagio giovanile e rafforzare il ruolo genitoriale. La sperimentazione del modello G.O.A.L.S si sta svolgendo in questi giorni nei territori di Macerata, Civitanova Marche, Fermo, Grottammare, San Benedetto del Tronto in 4 conferenze stampa, una per ogni bacino territoriale interessato. Oggi è toccato a Fermo e Porto San Giorgio, presso la Sala Corinaldesi, nel palazzo del Comune. Fermo è capofila del progetto.
Si tratta di un nuovo modello d’intervento per contrastare il disagio giovanile e rafforzare il ruolo genitoriale. Il progetto, selezionato dall’impresa sociale ‘Con i Bambini’ nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile (secondo la disposizione di legge n. 208 del 27/12/2015, art 1 comma 392), propone una serie di azioni volte a prevenire e contrastare i fenomeni di dispersione e abbandono scolastici intervenendo nella fascia di età che va dagli 11 ai 17 anni. Gli interventi programmati si suddivideranno in azioni di potenziamento scolastico ed extra scolastico e vedranno il coinvolgimento a vario titolo di attori rilevanti per il futuro dei ragazzi: enti no profit, scuole, enti pubblici e imprese. Il modello proposto intende favorire la costruzione di una comunità educante capace di dimostrare che è possibile fronteggiare più efficacemente ed efficientemente i problemi evidenziati se gli attori chiamati a interagire coi ragazzi congiungono i propri sforzi, adottando approcci di “welfare comunitario”. A tal proposito verranno costituiti dei “tavoli di impatto collettivo” territoriali, tematici e “aperti” finalizzati alla supervisione delle attività e al confronto sistematico tra partner e stakeholder, in una collaborazione sinergica e sistematica per raggiungere gli obiettivi preposti. Il budget totale previsto per gli interventi programmati ammonta a 894.632,99 euro, di cui 800 mila erogati sotto forma di finanziamento dall’Impresa Sociale “Con i Bambini”. Il progetto avrà durata triennale.

Partner del progetto: Il Faro Cooperativa Sociale; Ambito Territoriale Sociale XIX – Comune di Fermo; Centro di Solidarietà Marche Sud; Compagnia delle Opere Marche Sud; Papa Giovanni Paolo II onlus; Capitani Coraggiosi s.c.s.; i Comuni di Civitanova Marche; Grottammare; Macerata; San Benedetto del Tronto; cooperativa sociale Consapevolmente; Elicos; Fondazione O.R.A.F.A.C.; Hobbit; Human Foundation; gli ISC Dante Alighieri, Macerata; Nardi, Porto San Giorgio; Giacomo Leopardi, Grottammare; Via Ugo Bassi, Civitanova Marche; l’Alberghiero Filippo Buscemi, San Benedetto; Istituzione Povera Costante Maria; Liceo Classico Leopardi, Macerata; Liceo Classico Annibal Caro, Fermo; l’Osservatorio di Genere.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X