facebook twitter rss

Il karate sangiorgese all’assalto
del Campionato Italiano Assoluto

ARTI MARZIALI - L'associazione di Porto San Giorgio ha partecipato, raggiungendo ottimi risultati, alle selezioni di Imola necessarie per guadagnare il pass per la fase finale tricolore che si svolgerà a fine mese a Modena. In luce tanti giovani elementi rivieraschi griffati dalla scuola Jka Italia
sabato 20 ottobre 2018 - Ore 22:36
Print Friendly, PDF & Email

PORTO SAN GIORGIO – In preparazione e valido come qualificazione al Campionato Italiano Assoluto che si terrà a Modena, sabato e domenica 27 e 28 ottobre 2018, si è svolta ad Imola la gara che selezionava gli atleti che dovranno partecipare per il centro Italia alla competizione modenese

La compagine sangiorgese, forte quest’anno di nuovi atleti, si presentava così al palazzetto dello sport della città romagnola desiderosa di ben figurare. Gli atleti della stessa affrontavano la gara con carica emotiva e una eccellente preparazione fornita loro dal Maestro Istruttore ed Arbitro, Fabio Leoni, come sempre coadiuvato in maniera encomiabile dalle cinture nere Mirco Carletti e Giovanni Lautizi. 

Tra i  piccoli atleti dello stesso sodalizio, alcune individualità di spicco hanno prevalso sui forti atleti delle altre scuole dell’Emilia Romagna, il che ha consegnato loro il pass per l’entrata diretta alla fase finale di Modena.

Tra essi Dima Kovalchiuk, cintura marrone di 13 anni, bronzo nella specialità katà e bronzo nella specialità kumitè. Elia Dalla Noce, cintura marrone di 11 anni, bronzo nella specialità katà e bronzo nella specialità kumitè. Giulia Carpani, cintura verde di 10 anni, bronzo nella specialità katà e bronzo per la specialità Kumitè.

Ed ancora Andrea Dalla Noce, cintura verde di 8 anni, oro per la specialità katà e stessa medaglia per la kumitè. Leonardo Pantaloni, cintura vede di 7 anni, bronzo nella specialità katà e bronzo nella kumitè. Shakira Sassano, cintura gialla di 12 anni, medaglia d’oro e Francesca Carbonini, cintura arancio di 14 anni altra medaglia d’oro. Il più piccolo della compagnia è risultato il simpaticissimo Kevin Sassano, cintura gialla di 6 anni, medaglia d’oro.

Citazione di merito agli atleti Fabio Carletti, cintura marrone di 13 anni e Barbara D’Amico, cintura marrone di 17 anni che si sono fermati ai piedi del podio. Il tutto per le logiche di una disciplina come il karate che fa crescere i ragazzi non solo come atleti, nella pratica cioè dell’agonismo, ma soprattutto come persone, formandoli e migliorandone il carattere.

Il karate della scuola Jka Italia è riconosciuto dall’omologa federazione giapponese Jka/Wf che dall’anno 2012 ha ricevuto dal governo del Sol levante lo status ufficiale di “Koeki Shadan Hojin” ovvero “associazione di pubblico interesse” ed è l’unica organizzazione legittimata nell’ambito del Karate-do.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X