facebook twitter rss

Blitz della Futura a Centobuchi,
la vetta resta ad un passo

PROMOZIONE - Gobbi nel primo tempo ed il solito Cingolani nella ripresa fanno volare la formazione guidata da Giovanni Clerici, che quando si allontana dal Postacchini si scatena (pareggio a Monte San Giusto contro la capolista Valdichienti Ponte e tre successi). Il gol di Pap Ndiour illude i piceni, alla terza sconfitta consecutiva in casa
Print Friendly, PDF & Email

Giovanni Clerici, 69 anni, tecnico della Futura 96

CENTOBUCHI (AP) – Al Nicolai di Centobuchi la Futura 96 trova un successo di enorme peso specifico, perché vale l’aggancio al Valdichienti Ponte (impegnato proprio in questo momento contro i cugini della Sangiorgese), nonché la terza posizione in classifica. 

Questo significa che se il risultato finale del match che si sta giocando a Monte San Giusto dovesse premiare il Valdichienti, gli uomini di Clerici si ritroverebbero a meno tre dalla vetta, viceversa in caso di pareggio o sconfitta, il primo posto (attualmente occupato dall’Azzurra Colli a quota 13 punti) rimarrebbe soltanto ad una lunghezza.

Dunque, quello della formazione di Capodarco è senza ombra di dubbio un avvio da incorniciare, condito da tre vittorie (tutte in trasferta), tre pareggi e l’amara sconfitta casalinga contro il Montalto. Perché fermarsi?

IL TABELLINO

ATLETICO CENTOBUCHI 1: Spinelli; Oddi (79’ Ciabattoni), Felicioni, Mascitti (46’ Diop), Piemontese, Piunti, Picciola, Diarra, Ndiour Papa,  Aloisi, Liberati. A disposizione: Di Lorenzo, Esposito, Romano, Speca, Pesce, Calvaresi, Bastianelli. All. Andrea Mazzaferro

FUTURA 96 2: Paniccià; Marzan, Santarelli (85’ Dionea), Conte, Gobbi, Smerilli, Fiumaroli, Mancini, Cingolani, Mannozzi (69’ Vitellozzi), Capiato (79’ Riccardo Basili). A disposizione: Verone, Belleggia, Francesco Basili, Brandizi, Giuliani, Spinozzi. All. Giovanni Clerici

RETI: 19’ Gobbi, 51’ Cingolani, 58’ Papa Ndiour

ARBITRO: Andrea Giorgiani di Pesaro; assistenti Marco Viglietta di Macerata, Brenda Mosca di Ancona

NOTE: Espulso Piunti al 91′

LA CRONACA

La prima occasione del match capita sui piedi di Papa Ndiour che al 12’ non inquadra lo specchio e fa tirare un sospiro di sollievo all’estremo Paniccià. Tuttavia, molto cinicamente, al primo corner in loro favore, i fermani passano in vantaggio, con Gobbi che in spaccata ci mette il piede e infila Spinelli. Sulle ali dell’entusiasmo la Futura prova subito a siglare il raddoppio per mettere in ghiaccio l’incontro ma l’estremo locale si supera per ben due volte e prima (28′) chiude lo specchio della porta a Fiumaroli e poco dopo (34′) vola sulla conclusione di Capiato.

Tuttavia il gol del raddoppio è solo rimandato perché al 6′ della ripresa il solito Cingolani sorprende tutti andando ad insaccare di punta, in stile calcetto, e rubando un tempo di gioco a tutta la difesa locale. L’attaccante ex Porto Sant’Elpidio, invece, risulta meno freddo e lucido pochi istanti più tardi, quando in contropiede non riesce a siglare il tris.

All’Atletico Centobuchi serve l’episodio per rialzare la testa e questo puntuale arriva al 58′ quando su una punizione di Picciola la difesa rossoblù respinge con il braccio e per Andrea Giorgiani di Pesaro ci sono gli estremi del calcio di rigore. Dal dischetto Papa Ndiour supera Paniccià e accorcia le distanze.

Qualsiasi tipo di tentativo degli uomini di Andrea Mazzaferro per riacciuffare il pari alla disperata risulta vano quando nel finale l’estremo Piunti è costretto ad agganciare Cingolani lanciato a rete, rimediando il rosso e lasciando i suoi in inferiorità numerica.

 

Leonardo Nevischi


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti