facebook twitter rss

Porto Sant’Elpidio in zona playoff,
Grottammare steso da Cuccù

ECCELLENZA - Il fantasista elpidiense subentra ad inizio ripresa e dopo neppure 30 secondi sigla il gol vittoria che vale il quarto posto solitario per la formazione guidata da Eddy Mengo e che condanna la compagine di Manolo Manzoni al secondo k.o. consecutivo
Print Friendly, PDF & Email

Le squadre in campo al fischio d’inizio

GROTTAMMARE – Sette giorni fa contro l’Atletico Alma era influenzato e a mettersi il Porto Sant’Elpidio sulle spalle ci pensò il suo sostituto (Leonardo Zira), quest’oggi al Pirani di Grottammare, non al meglio, è partito dalla panchina ma appena 30 secondi dopo il suo ingresso ha siglato la rete decisiva che è valsa la vittoria e il quarto posto solitario per la compagine guidata da Eddy Mengo.

Stiamo parlando di Riccardo Cuccù, fantasista elpidiense classe 1993, che con il suo terzo sigillo in questo campionato proietta il Porto Sant’Elpidio in piena zona playoff.

IL TABELLINO

GROTTAMMARE 0 (4-3-3): Renzi; Orsini, Mancini (21’st Ioele M.), Di Antonio (14’st Vespasiani), Vallorani; Traini, Oresti, De Cesare (37’st De Panicis); Jallow, Ciabuschi (21’st Rapagnani), D’Angelo. A disposizione: Beni, Maiga Silvestri, Franchi, Casolla, Di Giorgio. All. Manolo Manoni

PORTO SANT’ELPIDIO 1 (4-3-3): Gagliardini; Balestra (46’st Cantarini), Nicolosi, Monserrat, Stortini; Panichelli, Marozzi, Mandorlini (8’st Cuccù); Ruzzier (29’st D’Alessandro), Adami (40’st Cannoni), Zira (8’st Marziali). A disposizione: Smerilli, Del Moro, Orazi, Nahi. All. Eddy Mengo

RETI: 9′ st Cuccù

ARBITRO: Leonardo Salvatori di Macerata; assistenti Emanuele Alesi di Ascoli Piceno, Stefano Principi di Ancona

NOTE: Spettatori: 100 circa. Ammoniti Traini, Marozzi, Vespasiani. Corner 7 – 3. Recupero +1’ +6′

Riccardo Cuccù (#20) al momento dell’ingresso in campo pochi istanti prima del gol

LA CRONACA

La prima frazione risulta molto tattica e gli unici due squilli portano la firma di Ruzzier da una parte e di Ciabuschi dall’altra. Il cobra elpidiense, dopo aver duettato con Zira, trova l’opposizione del giovane Renzi, mentre sul fronte opposto Ciabuschi da due passi tenta la battuta a rete ma Gagliardini prima e Stortini poi evitano che la sfera oltrepassi la linea di porta.

Nella ripresa il risultato si sblocca: Mandorlini lascia il posto a Cuccù e quest’ultimo sfrutta il suggerimento di Adami e in contropiede spiazza l’estremo Renzi.

Galvanizzato dal vantaggio, il Porto Sant’Elpidio avrebbe sui piedi l’occasione per il raddoppio quando Di Antonio si infortuna correndo e lascia una prateria aperta ad Adami, tuttavia l’ex capitano del Montegiorgio, molto sportivamente, spedisce il pallone fuori per permettere i soccorsi medici del caso al difensore del Grottammare.

Il Grottammare resta dunque a galla e alla mezzora ci prova con Jallow ma Gagliardini ci mette una pezza e devia in angolo. Stesso epilogo anche nel finale, quando il numero uno ospite respinge la conclusione di Traini e salvaguarda il vantaggio di misura.

 

Leonardo Nevischi


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti