facebook twitter rss

Futsal Cobà,
l’assaggio di stagione per
capitan Bagalini

SERIE A2 - Dopo un primo approccio del circuito di calcio a cinque 2018/19 l'esperto calciatore, nonché socio fondatore dell'assetto societario, traccia un primo parziale bilancio con visione prospettica verso gli obiettivi di stagione
Print Friendly, PDF & Email

Stefano Bagalini, pilastro del quintetto di mister Cafù nonché dell’assetto societario fin dalle relative origini

FERMO – Con il campionato in pausa per la Coppa Italia e il difficile derby che per il secondo turno di questa manifestazione attende sabato gli Sharks in casa della Tenax, è il capitano Stefano Bagalini a descrivere il clima generale e a tracciare un primo bilancio in casa Futsal Cobà.

“Sapevamo di trovarci davanti ad una stagione difficile – ha dichiarato Fefè, un inizio come sempre da applausi per lui anche quest’anno, con prestazioni di grande grinta e qualche gol importante – ma la valutazione di questa prima parte non può che essere positiva. Siamo una matricola, abbiamo cambiato il tecnico e diversi elementi della rosa, quindi era fisiologico che servisse un po’ di tempo per trovare la giusta amalgama. I risultati che stiamo facendo sono in linea con quanto previsto. Era impossibile chiederci di stravincere il campionato come a volte è successo in passato. L’A2 è una categoria difficile nella quale comunque stiamo ben facendo: abbiamo dimostrato di potercela giocare con tutti e di poter dire la nostra ovunque”.

Il gruppo allestito è ottimo dal punto di vista della qualità ed è molto unito. Spesso ci ritroviamo per stare insieme anche dopo gli allenamenti e questo è un segnale di grande affiatamento. Siamo sicuri di poter disputare una stagione importante – ha proseguito Bagalini, non solo capitano ma anche socio fondatore della società – tra i nostri obiettivi iniziali c’era proprio la possibilità di raggiungere i playoff in campionato e le Final Four di Coppa”,

“Per quanto riguarda il campionato ci siamo: alla ripresa viaggeremo verso Avellino, a sfidare la temibile Sandro Abate che ora si trova al secondo posto in classifica, ma che tutti gli addetti ai lavori davano come probabile vincitrice finale. Sarà una bella gara che mi evocherà anche ricordi speciali: proprio ad Avellino feci il mio esordio nella Serie B di calcio a 11 con mister Zeman. Per quanto riguarda la Coppa, dopo aver superato Barletta, sabato proveremo a superare il turno sfidando la nostra principale antagonista della scorsa stagione in Serie B ed ex squadra del mister Cafù. Come al solito sarà una gara combattuta e sentita, che speriamo di vincere per andare ad affrontare la seconda parte della competizione, con il girone a tre composto da Petrarca Padova e Prato, che secondo me sono assolutamente alla nostra portata – ha concluso Bagalini – con l’obiettivo di rientrare nelle migliori quattro squadre che si ritroveranno in lizza per la palma finale”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti