facebook twitter rss

Futsal Cobà, sconfitta
indolore a Castelfidardo

CALCIO A 5 - In casa della Tenax i ragazzi di mister Cafù cedono 4-2 nelle logiche di Coppa Italia ma, in virtù della migliore differenza reti nel girone a tre con Barletta, ecco staccato ugualmente il pass per la fase successiva
Print Friendly, PDF & Email

Nico Sgolastra

CASTELFIDARDO (AN) – Passa il turno di Coppa Italia il Futsal Cobà, che in esterna soccombe per 4-2 al cospetto della Tenax, ma in virtù della migliore differenza reti nel girone a tre con il Barletta, riesce a staccare il pass per il prosieguo.

Eppure erano partiti bene i ragazzi di Cafù, subito in vantaggio con Sgolastra dopo una bella combinazione dello stesso con Lamedica. Partita che sembrava in controllo per Mazoni e compagni, che però venivano raggiunti a 3’41’’ dalla fine del primo parziale grazie alla rete del pari siglata dal brasiliano Silveira. Il numero 11 locale sfruttava al massimo uno schema e deviava sotto misura alle spalle di Moretti una conclusione del proprio portiere, anticipando tutti e insaccando l’1-1.

Nella ripresa arrivavano in successione ben due reti per i padroni di casa, con il diagonale di Carducci e il capitano bomber Piersimoni, che portavano il risultato sul 3-1Qualificazione sempre comunque ben salda nelle mani degli Sharks, che riuscivano ad accorciare con Guga, prima del definitivo 4-2 ancora di Carducci che chiudeva il match, consegnando l’accesso alla fase successiva agli Squali.

Una partita dal doppio volto per i ragazzi di Cafù, che dovranno immediatamente rialzare il morale in vista della difficile trasferta ad Avellino del prossimo week end. Una gara, quella odierna, approcciata bene ma poi piano piano di fatto consegnata agli avversari: a parziale scusante vanno sicuramente considerate le assenze, ma di sicuro energie fisiche e mentali vanno ricaricate al più presto per poter affrontare al meglio tutte le prossime sfide in serbo nella stagione.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti