facebook twitter rss

Vigili del fuoco, 118 e Polfer
sui binari ma è un’esercitazione
coordinata dalla prefettura

PORTO SAN GIORGIO - Mezzi di soccorso e personale del gruppo Ferrovie dello Stato, pompieri, Croce azzurra e polizia in azione per una simulazione di un malore a un agente del Frecciarossa
Print Friendly, PDF & Email

Lampeggianti nella notte. Difficile non notarli nell’oscurità del tratto sud dei binari, a Porto San Giorgio. E c’è anche chi ha pensato al peggio. Ma nessuna paura. E’ un’esercitazione. Ieri notte, infatti, si è svolta un’esercitazione, appunto, promossa dal Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane, coordinata dalla Prefettura, con il coinvolgimento delle squadre di primo intervento del comando dei Vigili del Fuoco, del soccorso sanitario 118, nello specifico con un equipaggio della Croce azzurra, del Comune di Porto San Giorgio e della polizia ferroviaria.
“Le attività esercitative poste in essere sul tratto ferroviario insistente sul territorio comunale di Porto San Giorgio – spiegano dalla stessa prefettura – sono partite a seguito di una simulazione di un malore che ha colpito l’agente di condotta di un treno Frecciarossa dopo il transito nella stazione.


Il personale di accompagnamento, rilevato l’accaduto, ha lanciato l’allarme e si è attivata la macchina del soccorso.
Questo è stato lo scenario emergenziale che ha fatto da cornice all’esercitazione svoltasi nella tratta ferroviaria Porto San Giorgio – Pedaso, sulla linea Bologna Lecce, che rientra tra le iniziative programmate periodicamente per monitorare l’efficacia del flusso comunicativo e della catena del coordinamento, nonché la prontezza dell’intervento dei soccorritori sul luogo dell’evento.
Le attività prestate sono state molto utili per migliorare gli standard di sicurezza e la tutela delle persone, delle cose e dell’ambiente. Obiettivo comune di tutte le componenti interessate all’evento, è stato il testare e collaudare sul campo il sistema di intervento di assistenza previsto dai protocolli stipulati tra il gruppo FS, la Protezione Civile e il 118.
Nel corso dell’esercitazione – specificano dall’ufficio territoriale del Governo – non vi è stata alcuna ripercussione sulla circolazione dei treni, avendo appositamente individuato un orario che permettesse di procedere senza recare problemi all’utenza”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X