fbpx
facebook twitter rss

TRAGEDIA SULLA MEZZINA,
incidente mortale:
la vittima è Alessio Monaldi

FERMO - Tre veicoli coinvolti, due auto e un furgone. Sul posto la Croce verde di Fermo, vigili del fuoco e le forze dell'ordine. Il 34enne conosciuto per il suo Centro di Formazione Laico. Milite della Misericordia Montegiorgio
Print Friendly, PDF & Email

di Giorgio Fedeli

Tremendo incidente stradale questa mattina a Campiglione di Fermo, intorno alle 8, lungo la strada Mezzina. E purtroppo si è spezzata una giovane vita.

Alessio Monaldi

La vittima è Alessio Monaldi, 34enne, nato a Corridonia, fin da bambino residente a Falerone e trasferitosi di recente a Fermo, zona San Girolamo, con la moglie. Monaldi era molto conosciuto nel Fermano, soprattutto nel mondo dell’assistenza sanitaria, dal momento che era titolare del Centro di Formazione Laico, e milite della Misericordia Montegiorgio.

Un’esistenza la sua, dunque spesa, a formare persone per salvare vite umane. E oggi, invece, si è tragicamente e prematuramente spezzata la sua, di vita con i soccorritori costretti a constatarne il decesso. Tre auto coinvolte, una Yaris, una Fiat Punto e il furgone di Monaldi.

Gli altri due automobilisti coinvolti nel sinistro con la Punto e la Yaris, anche loro ragazzi, hanno riportato lievi ferite.

Sul posto i soccorsi con l’ambulanza della Croce verde, un secondo mezzo sanitario, i vigili del fuoco di Fermo e la polizia municipale di Fermo. Gli agenti dovranno chiarire la dinamica del tragico sinistro. E a fare luce sulla causa del decesso sarà comunque l’indagine medico-legale. La strada è stata chiusa per consentire le operazioni di soccorso.

IL RICORDO DEL GOVERNATORE DELLA MISERICORDIA, PAOLO TARTUFOLI

“Alessio era davvero un bravo ragazzo, volenteroso. Era un nostro milite, lo è stato per anni partecipando attivamente alla mission della Misericordia. Aveva deciso di seguire le orme del padre scomparso, Pasquale, lanciando l’attività del Centro di Formazione Laico con cui anche noi collaboriamo. Aveva pagato emotivamente la scomparsa del padre ma aveva avuto la forza di reagire rendendo omaggio anche alla memoria del familiare, anche lui nostro milite, in passato, con importanti incarichi seguendo la formazione dei militi. Aveva così tenuto viva la sua memoria. Quanto successo questa mattina è una di quelle situazione che lasciano senza parole. Ricorderemo Alessio sabato prossimo nel corso di una riunione che avevamo già programmato, alla Misericordia”.

(notizia in aggiornamento) 

La vittima, Alessio Monaldi

 

 

Sostieni Cronache Fermane

Cari lettori care lettrici,
da diverse settimane la redazione di Cronache Fermane lavora senza sosta per fornire aggiornamenti precisi, affidabili e in tempo reale sull’emergenza Coronavirus e molto altro. Impieghiamo tutte le nostre forze senza ricevere alcun finanziamento pubblico destinato all’editoria. Sappiamo che, adesso più che mai, l’informazione è fondamentale per la nostra comunità: per questo continuiamo a lavorare a pieno ritmo, più del solito, per assicurare un servizio puntuale e professionale. La situazione attuale ha comportato inevitabilmente una forte riduzione di quei contratti pubblicitari che ci hanno consentito in questi 4 anni di attività di offrirti un servizio gratuito. Se apprezzi il nostro lavoro e ritieni che sia importante conoscere quanto accada sul tuo territorio, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento senza precedenti.
Grazie

Puoi donare un importo a tua scelta tramite bonifico bancario, carta di credito o PayPal.

Scegli il tuo contributo:

Oppure tramite Bonifico Bancario, inserendo come causale "erogazione liberale":

  • IBAN: IT67V0311169451000000003233
  • Intestatario: CF Comunicazione S.r.l.s. - Banca: UBI Banca S.p.A


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X