facebook twitter rss

Red Racing, dopo il cross cala
il sipario anche sulla velocità

MOTO - Domenica scorsa, sul circuito spagnolo di Ricardo Tormo, il quarto posto di Alessandro Zaccone nell'ultimo atto del Campionato Europeo. "Annata utile per una sana crescita, ora testa bassa e lavoriamo per il 2019" gli umori del pilota della presidente Daniela Aleandri
Print Friendly, PDF & Email

Zaccone allo start del circuito Ricardo Tormo per l’ultimo atto delle gare 2018

FERMO – Dopo la chiusura del sipario sulle competizioni annuali del motocross griffato Red Racing, domenica scorsa è andata in archivio anche la stagione del Cev (Campionato Europeo Velocità) per i portacolori del presidente Daniela Alendri. 

Sul Circuit Ricardo Tormo, in Spagna, ecco infatti andare in scena l’ultima prova del campionato, con il rappresentante Red Racing, Alessandro Zaccone, che ha di nuovo sfiorato il podio. Il week end di sfide iniziava con le prove del sabato. Dopo una discreta qualifica, che lo vedeva partire dalla seconda fila, precisamente al quinto posto, nella gara domenicale Zaccone allo start scalava al sesto, per poi guadagnare rapidamente la terza posizione, patrimonio agguantato dopo due giri di gara e mantenuto sino a circa metà della stessa.

Solo il riacutizzarsi di un precedente dolore alla gamba (arto la cui perfetta integrità è imprescindibile per gestire al meglio il cambio delle marche) costringeva il pilota in sella alle moto fermane alla chiusura al quarto posto.

Un momento della sfida vissuta sul tracciato spagnolo domenica scorsa

Si conclude un anno difficile, ma in cui sono cresciuto tantissimo – il consuntivo di Zaccone -. Credevo che il passaggio da una Supersport alla Moto 2 sarebbe stato più facile, ma mi sbagliavo. Ho sbattuto molte volte la testa ma, ripeto, sono cresciuto moltissimo. Una serie di sfortune ci hanno impedito, come team, di concretizzare tale crescita, ma siamo risultati comunque veloci, e questo è l’importante nella nostra disciplina per partire subito al top l’anno prossimo. Voglio ringraziare tutti, partendo dal XCtech ed il relativo staff, il team Red Racing ed i loro componenti nonché il Motoclub. Non da ultimo la doverosa citazione per tutti gli sponsor, perché senza di loro non sarei qui a raccontare del nostro vissuto. Adesso testa bassa per iniziare il 2019 come si deve”.

p. g. 

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti