fbpx
facebook twitter rss

Bruno ‘Lu Mutu’ e gli ufficiali della Guardia Costiera: la marineria sangiorgese tra segreti e rispetto delle norme

PORTO SAN GIORGIO - Nella sede dell’Anmi si è tenuto il secondo appuntamento del progetto del Cea La Marina Ecoidee ‘La marineria nella tradizione sangiorgese’
Print Friendly, PDF & Email

Il secondo appuntamento del progetto del Cea La Marina Ecoidee ‘La marineria nella tradizione sangiorgese’ si è svolto nella sede dell’Anmi, grazie alla disponibilità del presidente Giampiero Pennacchietti e dei suoi collaboratori nonché ex marinai Enrico Lambertucci ed Andrea Steca.

Molto prezioso il coinvolgimento del pescatore Bruno ‘Lu Mutu ‘ che ha tenuto testa a ben 4 scolaresche del Capoluogo e Borgo Rosselli, con aneddoti dialettali, storie di mare, segreti marinari per la preparazione del brodetto

I ragazzi sono stati anche affascinati dai giovani ragazzi in divisa della Guardia Costiera, molto sensibili a queste tematiche perché originari dei bellissimi luoghi del Salento, che hanno raccontato le loro esperienze in mare e sulla costa per la salvaguardia dell’ambiente e il rispetto delle norme sulla pesca e balneazione. I giovani allievi che praticano lo sport della vela sono stati coinvolti da loro come aiutanti coi loro compagni per spiegare i nodi marinari , utili anche nella vita quotidiana.

I prossimi incontri sono programmati per la primavera, presso il porto della Marina di San Giorgio.

Sostieni Cronache Fermane

Cari lettori care lettrici,
da diverse settimane la redazione di Cronache Fermane lavora senza sosta per fornire aggiornamenti precisi, affidabili e in tempo reale sull’emergenza Coronavirus e molto altro. Impieghiamo tutte le nostre forze senza ricevere alcun finanziamento pubblico destinato all’editoria. Sappiamo che, adesso più che mai, l’informazione è fondamentale per la nostra comunità: per questo continuiamo a lavorare a pieno ritmo, più del solito, per assicurare un servizio puntuale e professionale. La situazione attuale ha comportato inevitabilmente una forte riduzione di quei contratti pubblicitari che ci hanno consentito in questi 4 anni di attività di offrirti un servizio gratuito. Se apprezzi il nostro lavoro e ritieni che sia importante conoscere quanto accada sul tuo territorio, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento senza precedenti.
Grazie

Puoi donare un importo a tua scelta tramite bonifico bancario, carta di credito o PayPal.

Scegli il tuo contributo:

Oppure tramite Bonifico Bancario, inserendo come causale "erogazione liberale":

  • IBAN: IT67V0311169451000000003233
  • Intestatario: CF Comunicazione S.r.l.s. - Banca: UBI Banca S.p.A


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X