facebook twitter rss

Villaggio di Natale in viale Buozzi,
si attende il Tar
Loira agli ambulanti “Nulla sarà come prima”

PORTO SAN GIORGIO - L'amministrazione Loira attende la pronuncia del Tar in merito al ricorso degli ambulanti che, per ora, ha avuto l'effetto di "congelare" la realizzazione della pista di ghiaccio. "Non è stato capito il senso della nostra iniziativa".
Print Friendly, PDF & Email

di Sandro Renzi

“Aspettiamo la pronuncia del Tar e se il ricorso verrà respinto in cinque giorni la pista sarà comunque pronta”. Il sindaco Nicola Loira interviene sulla decisione del tribunale amministrativo che ha sospeso l’efficacia della delibera di giunta che prevede lo spostamento di 38 ambulanti da viale Buozzi per fare posto al villaggio di Natale ed alla pista di ghiaccio. Una decisione che ha colto di sorpresa la sua stessa amministrazione.

Ci siamo incontrati più volte con gli ambulanti per condividere il senso di questa iniziativa. Una parte di loro ha capito ed una no, reagendo in questo modo” dice il primo cittadino che poi aggiunge “sono solo tre quelli di Porto San Giorgio che lo hanno presentato su 24. E pensare che abbiamo fatto questa scelta anche per sostenere il mercato ambulante“. Ora cosa accadrà?  I programmi non cambiano “e ci adegueremo alla decisione del Tar in attesa del 5 dicembre quando il ricorso verrà discusso. Tutto il resto verrà quindi installato e l’inaugurazione è confermata per l’8 dicembre, come sempre”. Loira spiega pure i motivi che hanno spinto la giunta a individuare in viale Buozzi il luogo dove collocare la pista di ghiaccio che sarà lunga 44 metri e larga oltre 7.

“Altri posti per farla non ci sono o localizzarla altrove non avrebbe avuto senso perché non avrebbe dato un supporto al commercio e non sarebbe stata in linea con la volontà di concentrare le iniziative nel cuore della città. Dispiace molto quello che è successo e che non sia stato compreso il senso della nostra iniziativa“. Sindaco che va giù duro invece quando si tocca la questione dell’occupazione degli spazi pubblici. “Una cosa è certa -dice- da oggi in poi non sarà più come prima. Lavoreremo fin da subito affinché gli tutti gli spazi pubblici siano sempre a disposizione della cittadinanza, tanto d’estate quanto inverno, per realizzare eventi a vantaggio della collettività“. Un messaggio rivolto in primis proprio agli ambulanti. “Lavoreremo per evitare che ci sia un uso esclusivo da parte degli ambulanti di questi spazi strategici per la città. Questo lo debbo ai sangiorgesi prima di tutto ed ai commercianti”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti