facebook twitter rss

Porta Marina, il nuovo console
è Carlo Porfiri Perugini

SERVIGLIANO - Guiderà il rione per il prossimo triennio. Rinnovato anche il Consiglio direttivo (un mix vincente tra esperienza e giovani) che si riunirà mercoledì 5
Print Friendly, PDF & Email

Da sinistra: Giulio Miconi e Carlo Porfiri Perugini

Carlo Porfiri Perugini, docente di laboratorio di Elettronica all’Ipsia di Fermo, è il nuovo Console di Porta Marina, uno dei cinque rioni del Torneo Cavalleresco di Castel Clementino. Prende il posto di Giulio Miconi, capo del rione negli ultimi due anni. Originario di Monte San Martino, da trent’anni residente a Servigliano, Porfiri è stato eletto domenica sera dai soci della contrada rossoblù e guiderà Porta Marina per il prossimo triennio. Rinnovato anche il Consiglio direttivo, che presenta un mix vincente tra esperienza e giovani. Il direttivo, che annovera nomi di spicco in seno alla rievocazione storica serviglianese, è composto da: Stefano Costanzi, Giacomo Di Luca Sidozzi, Sara Fagiani, Iacopo Frollà, Michela Minnetti, Andrea Monini, Luca Monini, Fabio Paci, Carla Pallotti e Michele Tarulli.

Subito dopo lo spoglio delle schede e la proclamazione degli eletti, tra Porfiri e Miconi c’è stato il simbolico passaggio delle chiavi e con tanto di foto di rito. Poi è stato il momento dei primi brindisi, in presenza dei numerosi soci che nel frattempo avevano affollato il seggio elettorale. I primi a complimentarsi con il nuovo Console sono stati il sindaco Marco Rotoni, che ha stretto la mano a Porfiri augurando buon lavoro al rione Porta Marina, e il presidente dell’Ente Torneo Cavalleresco, Maurizio Marinozzi, che, essendo fuori regione, ha inviato un messaggio in attesa del primo incontro ufficiale. Già fissato il primo Consiglio direttivo, che si svolgerà mercoledì 5 dicembre alle ore 21.30.

Da sempre attivo nel rione Porta Marina, Carlo Porfiri Perugini aveva svolto l’incarico di tesoriere nel triennio 2016-2018, per cui ha accumulato un ottimo bagaglio di esperienza che metterà a disposizione della contrada della Civetta. Il Direttivo si compone di figure che, nei rispettivi ruoli, hanno già dimostrato molto, a partire dalla cucina, dalla sartoria, dalla scuderia, dalla logistica, dal marketing, dai gruppi sbandieratori e tamburini.

“Ringrazio Porta Marina per la fiducia accordatami – sono le prime parole del neo console –. Sono sicuro che faremo bene, visto e considerato che possiamo contare su un direttivo davvero all’altezza della situazione. Saranno basilari i gruppi di lavoro, linfa vitale di Porta Marina. Porta Marina è un rione storico, che ha dimostrato tantissimo nel corso dei cinquant’anni di vita del Torneo Cavalleresco. Proseguiremo in questa direzione, con l’impegno di rendere la nostra contrada snella e operativa. Sarà importante il gioco di squadra, come sempre accade negli ambiti sociali dove tutto si basa sul volontariato”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti