facebook twitter rss

Ex difensori contro,
tra San Nicolò e Montegiorgio
finisce in parità

SERIE D - Dopo tre sconfitte consecutive la compagine di Massimo Paci torna a casa dalla sfida presso l'ex collega stopper prof nei lustri andati, Mirko Cudini, con un punto. Il vantaggio su rigore di Sbarbati è riequilibrato da Bontà per gli abruzzesi, per il definitivo 1-1
Print Friendly, PDF & Email

Mirko Cudini e Massimo Paci, ieri difensori professionisti con tanta Serie A e B maturata in carriera, oggi allenatori delle compagini a sfidarsi per le logiche del girone F di Serie D

 

di Paolo Gaudenzi

NOTARESCO (TE) – Allo stadio Vincenzo Savini, signori e signore, ecco a voi il turno di campionato dal titolo “Difensori Contro“. San Nicolò Notaresco a ricevere il Montegiorgio, e gettando l’occhio ai timonieri in panchina, ecco dunque l’automatico richiamo ai condottieri dei rispettivi undici: in casa abruzzese Mirko Cudini, nato e residente nel Fermano e come noto sulla sponda opposta Massimo Paci, da due anni in sella ai rossoblù montegiorgiesi. Vale a dire due ex pilastri delle retroguardie professionistiche nei lustri andati, con i rispettivi curriculum più che farciti di presenze tra prestigiosi collettivi delle massime serie.

IL TABELLINO

Formazioni di partenza

SAN NICOLO’ NOTARESCO 1 (4-3-3): Monti; Fabriani, Mozzoni, Blando, Salvatori; Dalmazzi, Bontà, Liguori; Candellori, Moretti, Minella. A disposizione: D’Ostilio, Di Stefano, Fiscaletti, Marcelli, Manari, Massetti, Ruci, Laringe, Sieno. All. Mirko Cudini

MONTEGIORGIO 1 (4-3-3): Menegatti; Calamita, Biasol, Terrenzio, Ghiani; Mariani, Rozzi, Vita; Albanesi, Sbarbati, Pellizzi. A disposizione: Monachesi, Proesmans, Baraboglia, Ferranti, Passalacqua, Marchionni, Zancocchia, Tirabassi, Vecchione. All. Massimo Paci

ARBITRO: Giuseppe Romaniello di Napoli; Gennaro Russo di Napoli e Davide Calvarese di Termoli

RETI: 6′ Sbarbati (rig.), 17′ Bontà

LA CRONACA

L’angolo del romantico amarcord lascia ovviamente, ben presto, spazio alle vicende di cronaca sportiva. Padroni di casa lanciati in piena zona playoff, agli antipodi gli ospiti marchigiani, chiamati a spezzare la stasi di risultati che, a causa di tre sconfitte consecutive (rispettivamente contro Vastese, Pineto e Cesena), hanno rallentato il cammino di stagione verso la salvezza.

Il centrocampista Proesmans, ultimo arrivo rossoblù in ordine cronologico

Montegiorgio ad impiegare subito forze fresche, appena giunte cioè a dare man forte alla causa del diesse Zeno Cesetti con la finestra di mercato in corso: tra i pali Menegatti, nel cuore della difesa Terrenzio, sulla corsia di destra Calamita, in mediana Rozzi e in avanti Pellizzi.

Partenza dalla panchina per l’ultimo tesserato in ordine cronologico, Nikolas Proesmans, centrocampista ben noto al tecnico di casa Cudini in quanto coprotagonisti della vittoria dell’Eccellenza marchigiana, due stagioni or sono, tra i maceratesi della Sangiustese.

In pratica, succede tutto nel primo tempo. Al 6′ di gioco l’equilibrio è già rotto con il calcio di rigore assegnato al Montegiorgio da Romaniello di Napoli e trasformato da Lorenzo Sbarbati. Passano appena 10′ di gioco ed i locali, oltre a riorganizzare la controffensiva, regolano subito il conto. E’ infatti il 17′ quando Bontà calcia verso Menegatti trovando la traiettoria giusta per le buoni sorti abruzzesi. L’1-1 non accontenta affatto l’undici di Paci, lesto a tentare la stoccata nuovamente con Sbarbati, su azione da calcio d’angolo, e successivamente con Pellizzi, fermato sul più bello da un provvidenziale recupero della retroguardia di Cudini.

Pressoché avara di emozioni la ripresa delle ostilità, con la divisione della posta in palio che, lentamente, si incanala per inerzia verso il triplice fischio. I padroni di casa salgono così a quota 28 punti, tutelando la fascia nobile della graduatoria, Montegiorgio con un patrimonio di classifica pari a 14 gettoni, quindi inglobato nel traffico sulla linea di galleggiamento con la zona playout insieme a Jesina, Avezzano ed Isernia. E mercoledì ecco il nuovo turno infrasettimanale: sul fondo di Villa San Filippo è in arrivo il Real Giulianova, nella giornata in esame regolato pesantemente in casa da un Pineto che non ha fatto sconti, mettendo a segno il blitz con un poker valso a conti fatto un sonoro 0-4.

 

 

 

 

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti