facebook twitter rss

Vitturini pronta ad entrare
nella Lega
“Mi riconosco nei loro valori”

PORTO SAN GIORGIO - La consigliera Maria Lina Vitturini potrebbe presto passare alla Lega. Il comune di Porto San Giorgio sarebbe così il primo della provincia con ben due rappresentanti, l'altro è Marco Marinangeli, in seno alla civica assise.
Print Friendly, PDF & Email

di Sandro Renzi

Potrebbe essere quello di Porto San Giorgio il primo consiglio comunale della provincia di Fermo con due rappresentanti della Lega seduti tra i banchi dell’opposizione. La civica Maria Lina Vitturini è ad un passo dal fare il suo ingresso nel partito di Salvini. Ha partecipato alla prima assemblea del carroccio giovedì scorso a Porto San Giorgio  e sui social non è passato inosservato il suo selfie con il vicepremier leghista in occasione della inaugurazione della nuova Questura fermana. “Simpatizzo moltissimo per la Lega -conferma la consigliera comunale- e credo che insieme a Marinangeli, con il quale abbiamo condiviso un’esperienza amministrativa, potremo fare cose importanti per la città. La politica è anche fondata sull’amicizia e con Marco siamo in sintonia“. La Vitturini dirà addio definitivamente a Forza Italia in cui ha militato per venti anni. Una scelta a dire il vero maturata già prima delle ultime elezioni amministrative, quando ha deciso di candidarsi in una lista civica. “Forza Italia non ha più un leader di riferimento -prosegue la Vitturini- e mi ritrovo nei valori della Lega che sono quelli del centrodestra e credo mi accoglierebbero volentieri”.

Maria Lina Vitturini

Vitturini che aggiunge: “La Lega sta lavorando bene oltre che al Governo anche nel Fermano e lo confermano i dati dei tesseramenti”. Il tema della sicurezza e la questione immigrazione sono quelli su cui si concentra l’esponente civica. “Come assessora ai servizi sociali mi sono occupata di immigrazione e noto che molte cose non vanno per nulla bene, anche a livello locale”. Vitturini insomma sempre più lanciata verso la Lega. “Amo fare politica ed amo farla in un partito strutturato dove si possa fare gioco di squadra. La Lega consente tutto questo“.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti