facebook twitter rss

”La Boxe di Natale” vedrà
contrapposti pugili prof

PUGILATO - Appuntamento per sabato 22 dicembre, alle 20.30, all'interno della palestra sita in via Leti a Fermo. Ciofani contro Gallerini, per gli 81 kg, l'apice della serata, anticipati da dieci sfide tra dilettanti. Evento firmato Nike Fermo, San Giorgio Boxing con il sostegno della locale amministrazione comunale
Print Friendly, PDF & Email

Spurio e Romanella

FERMO  – Danilo Spurio e Luciano Romanella ci ricascano. Dopo la riunione pugilistica di successo organizzata ‘a quattro mani’ dalla San Giorgio Boxing & Fitness e dalla Nike Fermo quest’estate all’arena Europa, i guantoni sangiorgesi e fermani tornano a collaborare, alla faccia del campanilismo.

Quei due ‘ragazzacci’, Spurio per la San Giorgio Boxing e Romanella per la Nike Fermo, infatti, hanno organizzato una riunione ‘natalizia’ di pugilato, ‘La Boxe di Natale’ appunto, che si terrà il prossimo 22 dicembre alla palestra di via Leti, a Fermo.

Un altro gran bell’evento di pugilato che, oltre a richiamare i tanti appassionati del ring e, più in generale, amanti dello sport, sarà anche momento ideale per scambiarsi gli auguri di buon Natale e di felice anno nuovo in vista di un 2019 ancor più ricco di sorprese.

In programma, per il 22 dicembre, tanti incontri tra amatori e dilettanti di boxe olimpica, maschili e femminili, con, match di cartello, un incontro tra professionisti: a sfidarsi sul ring saliranno infatti Gianmarco Ciofani da Montesilvano e Filippo Gallerini da Cattolica.

E la riunione sarà anche l’occasione per festeggiare il debutto all’angolo di un professionista, del maestro della San Giorgio Boxing, Matteo Paccapelo.

In un periodo in cui si respira aria di campanilismo tra Fermo e Porto San Giorgio, con continui confronti e paragoni, a volte nemmeno troppo teneri, sono proprio i ‘duri’ della boxe ad unire le due realtà cittadine sotto un’unica bandiera, quella del ‘guantone’, grazie alla regia vincente di Romanella e Spurio. Sono proprio quelli che se le ‘suonano’ sul ring ma che si abbracciano nel segno della boxe a dare un bellissimo esempio a tutto il territorio. Quando si dice: dallo sport c’è sempre da imparare.

 

 

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti