facebook twitter rss

Roberto Calcaterra ai
bordi della piscina di Fermo

PALLANUOTO - Il noto campione, decorato più volte oltre i confini italici grazie alle imprese messe a segno in acqua, nella giornata di ieri ha intrattenuto i giovani praticanti locali della disciplina con un apposito seminario
Print Friendly, PDF & Email

Calcaterra tra Scarfini e Calcinaro

FERMO – Il pallanuotista Roberto Calcaterra vanta un curriculum pieno zeppo di prestigiose medaglie.

Tra i successi di respiro internazionale ecco il bronzo alle olimpiadi di Atlanta ’96, l’argento ai mondiali di Barcellona nel 2003, lo stesso metallo ad Atalanta nel ’95 e ben che meno l’oro iridato a Roma nel 1994.

Tutto da affiancare all‘argento frutto della resa agli europei di Budapest nel 2001, il bronzo a Firenze nel ’99, l’oro a Vienna nel 1995 ed a Sheffield 1993. Nella Fina World League ecco invece la seconda piazza a New York nel 2003, stesso epilogo dei Giochi del Mediterraneo a Tunisi nel 2001.

Precedenti cioè che ne delineano un profilo di tutto rispetto, per un personaggio a presenziare ieri la giornata di allenamento strutturata insieme ai ragazzi della Fermo Nuoto e Pallanuoto. Un momento organizzato grazie ai precedenti contatti scaturiti da seminari già frequentati dai giovani praticanti la disciplina in città.

Al fianco del sindaco Paolo Calcinaro e dell’assessore allo sport, Alberto Maria Scarfini, Calcaterra ha così diretto personalmente una seduta per i campioncini dell’acqua fermana.

“Per la città di Fermo è stato un vero onore ospitare un pilastro della pallanuoto, pronto a mettere a disposizione della giovane platea di riferimento la sua vasta esperienza nel merito” ha dichiarato Scarfini. Lo stesso Calcaterra, dalla propria pagina presso un noto social, ha  salutato e ringraziato a distanza tutti i protagonisti della giornata, dagli organizzatori ai partecipanti.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti