facebook twitter rss

FermoNoir: il prezioso tocco
di “giallo” al Natale fermano

FERMO - Incontri con gli autori e cena con delitto nel festival letterario dedicato al noir. Ieri pomeriggio incontro con lo scrittore abruzzese Romano De Marco. A seguire cena con delitto di ispirazione western con gli attori della compagnia ufficiale del festival, Partinquinta
Print Friendly, PDF & Email


Si è chiuso ieri pomeriggio, con l’incontro con lo scrittore abruzzese Romano De Marco, l’evento letterario dedicato al genere noir che da giovedì a domenica scorsa ha proposto appuntamenti con autori, romanzi e una cena con delitto di ambientazione western. In realtà Fermo Noir, questo il nome della manifestazione promossa dalla casa editrice Zefiro e che gode del patrocinio e del sostegno del Comune di Fermo, avrà una propaggine a gennaio con la scrittrice Nora Venturini che chiuderà questo ciclo di incontri con il suo libro “Lupo mangia cane”.


“Al centro sociale di Villa Vitali che ha ospitato ieri De Marco – fanno sapere dal FermoNoir – è intervenuto anche l’assessore alla cultura del Comune di Fermo, Francesco Trasatti, che ha ricordato ‘l’impegno della amministrazione comunale sul fronte delle iniziative di sostegno alla lettura in cui FermoNoir si colloca’ e salutato con soddisfazione la costituzione di un gruppo di lettura a Fermo, proprio all’interno del centro. ‘Tutto ciò che va nella direzione di incentivare la cultura del libro ci vedrà pronti a sostenerlo, a cominciare da questa vostra esperienza’ ha concluso Trasatti.
Poi ci si è subito tuffati nell’ultimo libro dello scrittore abruzzese, uno tra gli autori noiristi italiani che più sta guadagnando consenso tra i lettori, e che ha saputo ammaliare, con la sua tecnica narrativa e le sue trame, anche l’esigente pubblico, prevalentemente femminile, del gruppo di lettura fermano. Prima di lui c’erano stati Gino Marchitelli con il suo nuovo giallo di ambientazione milanese, gli scrittori nostrani Arpetti, Assouad, Buondonno e Morbidelli che hanno ragionato insieme sul noir in salsa marchigiana, ossia di se e come si possa utilizzare un contesto territoriale specifico come il nostro per fare da sfondo ad un romanzo giallo, ed infine una cena con delitto assolutamente originale di ispirazione western con gli attori della compagnia ufficiale del festival, Partinquinta. Un appuntamento questo sempre molto seguito e gradito anche per la bravura degli interpreti che vogliamo ricordare uno ad uno: Gloria Capriotti, Giampiero Catalini, Federico Fie’, Christian Chiodi, Mery Napoleoni, Luigi Traini. Appuntamento dunque a gennaio per l’extension noir con Nora Venturini, altra autrice di peso nel panorama giallistico italiano.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti