facebook twitter rss

Ventennale di Cives,
infermieri in prima linea:
la delegazione fermana presente

FERMANO/ROMA - Cives è un’associazione di volontariato nazionale articolata su base provinciale formata esclusivamente da infermieri regolarmente iscritti agli ordini provinciali Opi
Print Friendly, PDF & Email

Anche il Fermano presente e rappresentato alla riunione nazionale Cives per il suo ventennale. “Una serata gratificante e ricca di buoni propositi è stato il risultato dell’evento organizzato in sintonia da Cives e Fnopi nella elegante location del hotel Building Roma che ricordiamo, prima ospitava una chiesa. La tavola rotonda – fanno sapere direttamente sul loro sito quelli di Cives-Infermieri per l’emergenza – ha visto l’alternarsi degli interventi dei grandi esperti del settore, in un interessante e stimolante moderazione del giornalista Paolo Del Bufalo che è riuscito a cogliere gli aspetti più rilevanti delle proposte e delle riflessioni dei partecipanti al tavolo”.

E a comporre la delegazione fermana c’erano il presidente Marco Sgammini, la sua vice Beatrice Bonifazi, il direttore operativo Massimiliano Panfili, la segretaria Beatrice Pettinari, la tesoriera Samanta Pettinari e la consigliera Sara Marziali. Il nucleo fermano è stato costituito nel 2017 e diventato operativo quest’anno. Conta 11 volontari, tutti operativi e gli infermieri iscritti all’Opi di Fermo che ne vogliono entrare a far parte possono iscriversi attraverso il portale Cives come soci operativi o sostenitori entro il 28 febbraio 2019. Proprio il prossimo anno, grazie alla collaborazione del Cives nazionale della Protezione civile nazionale e locale e dell’Opi di Fermo, sarà all’insegna della formazione e dell’esercitazione. 

“Gli esperti erano capitanati dal presidente nazionale Maurizio Fiorda, che insieme a tutto il direttivo nazionale ha traghettato Cives – aggiungono dalla sigla – attraverso le modifiche relative al terzo settore permettendo l’importante confronto. La presidente della Fnopi Barbara Mangiacavalli è stata ufficialmente nominata direttore operativo ad honorem di Cives per averne assunto il ruolo con professionalità nel terremoto del centro Italia. E poi Federico Federighi, dirigente funzione sanità, e Massimo La Pietra, dirigente ufficio volontariato della Protezione Civile Nazionale, hanno raccontato il percorso fatto e la strada futura per la formazione degli infermieri di Cives” che servirà per aumentare la consapevolezza della professionalità nelle varie situazioni in cui si troveranno ad operare.
“Bisogna inoltre sottolineare la speciale presenza di Tonino Aceti, Coordinatore Nazionale del Tribunale per i diritti del malato (TDM) e rappresentante di Cittadinanza Attiva, che ha sottolineato l’importanza di Cives e delle strutture e funzioni ad essa correlate. La tavola rotonda all’unanimità – aggiungono – ha sottolineato la crescita del professionista infermiere socio Cives e la rilevanza del suo ruolo nel vari campi in cui si andrà ad operare.
Una targa è stata consegnata a Michele Fortuna, storico presidente Cives che ha modellato e ha fatto crescere l’associazione per anni, sopportando sacrifici e condividendo gioie con tutta la squadra Cives.
Durante l’evento ci sono stati alcuni momenti di commozione, come ad esempio la presenza delle figlie dello storico socio Mimmo, che recentemente è venuto a mancare.
Si ringrazia inoltre il Nucleo di Fermo che in previsione di una gioviale serata si è premurato di organizzare gli eventi di entertaiment della serata.
Le risate non sono mancate all’evento organizzato da Cives nell’occasione dei festeggiamenti per il ventennale della sua nascita. Alcuni volontari a fine serata lamentavano dolori al viso, ma vogliamo tranquillizzare i nostri ragazzi, che, l’effetto di una risata dura dalle 12 alle 24 ore, riducendo lo stress nel tempo e non solo. Per questo ringraziamo Luciano Lembo, famoso comico che non ha bisogno di presentazioni che ha allietato il fine serata.
L’impegno futuro dei volontari Cives si orienta verso la diffusione della cultura di protezione civile all’interno della comunità professionale, progetto presentato da Fnopi ai presidenti Opi provinciali durante l’ultimo consiglio nazionale e da questi accolto favorevolmente.
L’associazione è fiera di questo gruppo forte, coeso e competente in un percorso di crescita che non si arresta. Il presidente ringrazia di cuore tutti i soci e invita a mantenere alta la motivazione che ci contraddistingue”.

C.N.

foto dal sito www.associazionecives.org

foto dal sito www.associazionecives.org

foto dal sito www.associazionecives.org

foto dal sito www.associazionecives.org

foto dal sito www.associazionecives.org


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti