facebook twitter rss

”In fuga verso il 2019”,
ecco il gran Galà del ciclismo

DUE RUOTE - Al ristorante chalet Tropical chiuso il 2018 degli eventi Gio.Ca. Communications e del Comitato Il Grande Ciclismo a Porto Sant’Elpidio. Oltre al consuntivo di quanto ammirato sulle strade, presentati gli appuntamenti per l'anno solare alle porte, davanti ad una platea ricca di personalità istituzionali, sportive e derivante dal mondo dei media
Print Friendly, PDF & Email

Gli organizzatori con i volti noti Giorgio Martino e Simona Rolandi

PORTO SAN GIORGIO – Al ristorante chalet Tropical è calato ufficialmente il sipario sulla stagione 2018 degli eventi Gio.Ca. Communications e del Comitato Il Grande Ciclismo a Porto Sant’Elpidio con il Galà del Ciclismo “In Fuga verso il 2019”.

Un mix perfetto di divertimento, condivisione e passione per il ciclismo, ma anche l’occasione per scambiarsi gli auguri natalizi e tracciare un resoconto della stagione appena conclusa mantenendo sempre alto il livello organizzativo e la qualità con le due manifestazioni ciclistiche simbolo del territorio elpidiense e fermano: la Granfondo Porto Sant’Elpidio e la Granfondo dei Due Santuari del Fermano (Ambro e Corva).

Una serata condita da tanta bella musica grazie alla band di Talk Radio con la conduzione di Giorgio Martino (giornalista sportivo Rai), il coordinamento generale della serata a cura di Vincenzo Santoni e la presenza degli ospiti d’onore Riccardo Magrini (ex professionista e commentatore delle gare di ciclismo per conto di Eurosport), Andrea Tafi (vincitore del Giro di Lombardia, della Parigi-Roubaix e del Giro delle Fiandre), Alberto Mazzini (funzionario della Regione Marche), Elena Amurri (assessore allo sport e al turismo di Porto Sant’Elpidio), Milena Sebastiani (presidente del consiglio comunale di Porto Sant’Elpidio), Pietro Colonnella (ex presidente della Provincia di Ascoli Piceno), Simona Rolandi (giornalista sportiva Rai e conduttrice di 90°Minuto), Gianni Lamponi (componente del consiglio di amministrazione di Bike Hotel Marche) e Sylvie Lubamba (showgirl), il tutto accompagnato dalla bellezza di Kristel Talamonti in qualità di “miss” dell’evento.

Il riconoscimento ad Andrea Tafi

Elena Amurri e Milena Sebastiani hanno sottolineato il grande connubio che lega gli organizzatori con l’amministrazione comunale elpidiense grazie alle due granfondo che rappresentano altrettanti grandi occasioni per alimentare l’economia del territorio ed anche ai tanti appassionati di ciclismo di conoscere le bellezze paesaggistiche tra mare e collina in un raggio di pochi chilometri.

Molto atteso dai presenti l’intervento di Andrea Tafi che ha manifestato la volontà di tornare a correre nel 2019 la Parigi-Roubaix un’ultima volta a 20 anni dalla sua vittoria. Di recente è stato inserito nel registro dell’Unione Ciclistica Internazionale e del passaporto biologico, tornando così ad essere un ciclista professionista a tutti gli effetti.

La premiazione del duo Trivarelli-Zacconi

Più i giorni passano, più aumenta la voglia di essere già sulla linea di partenza – ha dichiarato Tafi -. Sono molto motivato e sempre più convinto del mio progetto: mi sono allenato 6 ore da solo e mi auguro che questo desiderio si possa avverare a 20 anni di distanza. Se riuscissi ad arrivare al traguardo fino alla fine, mi piacerebbe festeggiare la realizzazione di questa impresa alla Granfondo di Porto Sant’Elpidio”.

Gli ha fatto eco Riccardo Magrini che ha definito l’impresa di Tafi “una meravigliosa e una lucida follia” oltre a intrattenere i presenti con l’imitazione del compianto Adriano De Zan.

Gran bella passerella per i due vincitori del Grand Prix Coste Fermane (Damiano Trivarelli e Cinzia Zacconi) e degno di nota l’istituzione di un premio speciale “Il Ferro d’Oro di buon auspicio per il 2019” che è stato consegnato ad alcuni personaggi di spicco del mondo imprenditoriale e del ciclismo fermano, oltre ad alcuni sostenitori e simpatizzanti degli eventi ciclistici elpidiensi: Carlo Corvaro (ex imprenditore calzaturiero), Gaetano Gazzoli e Anastasia Lanciotti (organizzatore del Gran Premio Capodarco e organizzatrice del Trofeo Città di Fermo giovanissimi), Rosauro Paoloni (Abitacolo Sport Club), Marco Scappini e Maria Pia Savoca (appartenenti al Velo Club Racing Assisi Bastia e in qualità di partecipanti fedelissimi alle due granfondo), Orfeo Pieroni e Mauro Fuschi (V.p.m. Porto Sant’Elpidio-Monte Urano), Andrea Di Giuseppe (Team Go Fast), Emanuele Senzacqua (presidente della commissione giudici di gara Fci Marche), Ilenia Galli (imprenditrice Sofer e neo giudice di gara Fci), Giorgio Longhi (Giorgio Mare), Gabriele Vesprini (Linea Oro), Mauro De Angelis (Eco Elpidiense), Mauro Pieroni (titolare dei marchi Madi Service, Dima e Hair Services) e Luciano Gasparotto (ambasciatore del grande ciclismo).

La targa consegnata a Riccardo Magrini

A ricevere “Il Ferro d’Oro” anche Andrea Tafi, Riccardo Magrini, Simona Rolandi, Slyvie Lubamba e Giorgio Martino, oltre ad Olga Samovica (presidente Gio.Ca Communications), Piero De Santis e Antonio Angellotti (presidente e vice presidente del Comitato Il Grande Ciclismo a Porto Sant’Elpidio) ed anche il personale del ristorante chalet Tropical per la gentile ospitalità.

Con il Galà del Ciclismo è terminata la stagione 2018 ma non l’impegno della Gio.Ca. Communications e del Comitato Il Grande Ciclismo a Porto Sant’Elpidio che si gettano a capofitto sull’organizzazione della Granfondo di Porto Sant’Elpidio (22 aprile 2019, giorno di Pasquetta) e quella dei due Santuari del Fermano (22 settembre 2019) che confermano, entrambe, l’iscrizione gratuita per tutti i partecipanti.

Entrando più nel dettaglio, la granfondo di Pasquetta presenta un percorso nuovo di zecca accorciato nel chilometraggio (95,5 km) e privo delle salite di Lapedona e Montelparo ma con l’aggiunta di un settore di sterrato in località Cretarola prima di approdare al traguardo di Lungomare Trieste senza compiere il circuito finale che si percorreva come tradizione anche nelle tappe della Tirreno-Adriatico.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti