facebook twitter rss

Bicchiere mezzo vuoto,
il Cobà impatta contro Barletta

SERIE A2 - Sgolastra e Bagalini, autore del pari definitivo, livellano i conti con la doppietta di Paganini, trascinatore di una compagine alla vigilia della sfida del tutto alla portata del quintetto di mister Leonardo Campifioriti
Print Friendly, PDF & Email

Stefano Bagalini, capitano biancoazzurro oggi in gol per il definitivo pari contro Barletta

PORTO SAN GIORGIO – Un pareggio amaro quello maturato oggi pomeriggio tra gli Sharks e il Barletta, squadra che viaggia nella parte bassa della classifica del campionato di serie A2 girone C.

Gli ospiti hanno impostato la partita che dovevano, sotto forma di difesa e contropiede. Gli uomini di Campifioriti, invece, dovendo essere loro a prendere l’iniziativa, hanno avuto non poche difficoltà.

IL TABELLINO

FUTSAL COBA’ 2: Moretti, Borges, Sgolastra, Mazoni, Piovesan; Basso, Bagalini, Zacheo, Guga, Mancini, Quondamatteo. All. Leonardo Campifioriti

BARLETTA CALCIO A CINQUE 2: Filò, Paganini, Villoria, Capacchione, Gabriel; Acevedo, Dazzaro, Severino, Dilillo, Bizzoca, Filannino, Capuano. All. Giuseppe Lanotte

ARBITRI: Tommaso Impedovo della sezione di Bari e Alessandro Salicchi della sezione di Terni

RETI: 07’31” pt e 18’37” pt Paganini, 18’01” pt Sgolastra, 19’24” st Bagalini

LA CRONACA

Se l’assenza di Basso (oltre a quelle dello squalificato Lamedica e dell’infortunato Juanillo) si è fatta sentire oltremodo, va anche detto che non molte sono state le occasioni costruite, soprattutto nella prima frazione in cui – al 7 e 31″ – gli Sharks avevano beccato per giunta un contropiede che il gigantesco brasiliano Paganini aveva trasformato nel vantaggio ospite.

La reazione locale era blanda a disunita. Gli impegni ravvicinati tra cui quello di Coppa sul campo del Petrarca Padova si facevano sentire nella gambe di molti. Al 18′ Giulio Mancini si avventava su una respinta corta del portiere ospite Filó venendone atterrato. Sgolastra metteva in rete con agio il rigore scaturito, ma a pochi secondi dalla fine il sesto fallo degli uomini di Campifioriti mandava Paganini al tiro libero. Era il 2 a 1 per il Barletta che rappresentava anche il finale del primo tempo.

Nella ripresa, seppure un po’ pallida, arriva la reazione Sharks.
Mister Campifioriti usava spesso il quinto di movimento ma i pericoli arrivavano con il contagocce e il portiere Filó faceva il resto blindando la propria porta, finché, a due minuti dalla fine, Bagalini, capitano ultimo ad arrendersi, segnava sotto misura il gol che pareggiava il conto. Una rete rabbiosa e tenace, come gli attacchi degli Sharks via via che passava il tempo. Alla luce di quanto visto oggi era il massimo ottenibile vista la prestazione molto al di sotto dei valori. Non mancano le giustificazioni, ma da sole non la spiegano. Ora una pausa quanto mai necessaria per ricaricare le pile e poi pronti ad affrontare in modo ben diverso il derby del 5 Gennaio a Castelfidardo.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti