facebook twitter rss

Buratti allontanato, due espulsioni, ma
la Sangio tiene testa all’Atletico Ascoli

PROMOZIONE - Punto d'oro per la formazione nerazzurra che nonostante l'inferiorità numerica riesce a stoppare sullo 0-0 la terza forza del girone B. Terna arbitrale protagonista: tre cartellini rossi ed un dubbio fuorigioco fischiato a Giovannini
Print Friendly, PDF & Email

PORTO SAN GIORGIO – Nonostante abbia giocato oltre un’ora in inferiorità numerica, la Sangiorgese esce imbattuta dal temuto confronto contro l’Atletico Piceno. Entrambe le squadre hanno subito alcune decisioni avverse della terna arbitrale, a partire dall’espulsione diretta di Gomez (Sangiorgese) dopo poco più di un quarto d’ora di gioco. Penalizzati anche gli ospiti per un doppio giallo a Tedeschi ed un fuorigioco dubbio fischiato a Giovannini. Nel finale nerazzurri addirittura in 9 per l’espulsione del portiere Figueroa.

IL TABELLINO

SANGIORGESE 0: Figueroa, Fazion, Gomez, Brambatti, Cebada; Servera (18′ pt Noche), Greco, Ndoye, Gisario, Joel Garbuio, Juan Garbuio (43′ st Menghi). A disposizione: Ricci, Karikari, Meconi, Amadike, Salvatori, Travaglini. All. Roberto Buratti

ATLETICO ASCOLI 0: Albertini, Tarli (14′ st Mariani), Di Silvestre, Sosi, Fabi Cannella; Santoni, Tedeschi, Iachini (26’st Coccia); Gassama, Giovannini, De Marco. A disposizione: Spinelli, Cantalamessa, Ferrara, Petritola, Talamonti, Pignotti, Maniscalco. All. Stefano Filippini

ARBITRO: Serenellini di Ancona; assistenti Chirico di Ancona e Silenzi di San Benedetto del Tronto

NOTE: Espulsi Gomez, Tedeschi e Figueroa. Allontanato per proteste l’allenatore della Sangiorgese Buratti. Ammoniti Joel Garubio, Di Silvestre, Tedeschi e Cebada. Angoli 4 – 2.

LA CRONACA

Le due uniche vere occasioni da rete le ha avute la squadra di casa: la prima sventata da un miracolo di Albertini su tiro di Joel Garbuio, il quale a inizio ripresa ha messo nelle migliori condizioni il fratello Juan che però ha sciupato banalmente.
Non è stato facile giocare a calcio al Comunale Nuovo di Porto San Giorgio, dove il manto erboso non versava nelle migliori condizioni, tuttavia gli uomini di Buratti sono riusciti a sfoderare una prestazione solida, di cuore e carattere.

La classifica cambia di poco, la Sangiorgese resta fanalino di coda, ma il punto dà fiducia e morale per il futuro. Adesso i rivieraschi saranno in campo sabato 5 gennaio 2019 a Montecosaro, mentre l’Atletico Ascoli se la vedrà in casa sabato 29 contro la Futura 96, nel recupero della dodicesima giornata rinviata per la tragedia di Corinaldo lo scorso 8 dicembre.

l. n.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti