facebook twitter rss

Botti di fine anno, a Sant’Elpidio a Mare
nessuna ordinanza
Terrenzi: “Non serve, il divieto c’è già”

SANT'ELPIDIO A MARE - Botti off limits previsti già nel regolamento comunale, Terrenzi spiega che "non serve nessuna ordinanza, il regolamento di polizia urbana proibisce già ogni accensione di fuochi e lancio di oggetti pericolosi"
Print Friendly, PDF & Email

“Nella nostra città niente botti, non debbo firmare nessuna ordinanza perché il divieto è già nel regolamento comunale”. Lo puntualizza il sindaco di Sant’Elpidio a Mare Alessio Terrenzi. A due giorni dalla notte di San Silvestro, in ogni realtà si accende il dibattito sul permesso o il divieto di utilizzare petardi e fuochi d’artificio. Per il Comune elpidiense il problema non si pone perchè non servono ordinanze, il divieto è già previsto nel regolamento di polizia urbana, approvato nel gennaio del 2013 e modificato con delibera del consiglio comunale del 27 aprile 2015.

“All’art. 7, sotto la voce Accensioni pericolose e lancio di oggetti accesi – spiega il primo cittadino – il regolamento prevede che ‘E’ fatto divieto per chiunque di effettuare accensioni pericolose con energia elettrica, fuochi o in altro modo, esplodere petardi, gettare oggetti accesi, in luoghi pubblici o privati, non adibiti allo scopo o non autorizzati’.
Ciò, di fatto, comporta un divieto assoluto laddove in altri comuni, per evitare i botti a capodanno, è necessaria una specifica ordinanza. Il Consiglio Comunale all’unanimità, approvando il regolamento di polizia urbana, si è espresso contro i botti, per questo non firmerò alcun provvedimento ad hoc. Non serve visto che il nostro regolamento prevede già tale divieto”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti