facebook twitter rss

Il cuore Sharks vale la
presa di Castelfidardo:
il derby va al Cobà

SERIE A2 - Con una tripletta di Sgolastra, intervallata dalle reti di capitan Bagalini e Lamedica, la compagine biancoazzura espugna per 3-5 il fondo di gioco della Tenax, per un'iniezione di punti in classifica e morale nello spogliatoio. E mercoledì sotto con le logiche di Coppa, con la sfida al cospetto del Prato
Print Friendly, PDF & Email

Un’immagine di repertorio con gli Squali di scena in casa

CASTELFIDARDO (AN) – Ultima pirotecnica giornata del girone di andata: in scena l’acceso derby tra Tenax e Futsal Cobà. Le due marchigiane si dividono le frazioni, ma il risultato premia gli Squali che sbancano Castelfidardo con una prestazione di carattere e orgoglio.

Eppure erano andati in vantaggio i padroni di casa che, dopo appena 3’ di gioco, si portavano sull’1-0. Il portiere Taibi sfruttava uno schema già visto in Coppa e, spingendosi oltre il centrocampo, con un diagonale trafiggeva Moretti. Gli Squali stentavano a reagire: poteva essere solo il capitano, Bagalini, con la sua inesauribile grinta a pareggiare i conti.

Migliore in campo fino a quel momento, a 6’35’’ dal termine della prima frazione,  proprio Stefano Bagalini che si faceva trovare al posto giusto nel momento giusto, sparando un bolide sotto l’incrocio che valeva l’1-1. La sirena vedeva però nuovamente i fisarmonicisti portarsi in avanti con Paludo che finalizza uno schema su calcio di punizione.

Tutta un’altra musica nella ripresa. Gli Squali riuscivano a scuotersi e ribaltare il punteggio. A salire in cattedra era Sgolastra, che con una tripletta portava l’ago della bilancia in favore degli ospiti. I locali accusavano il calo di resa a causa delle tante energie profuse nei primi 20’. “Astrogol” colpiva senza pietà: alla punizione che ristabiliva l’equilibrio facevano seguito appena due minuti dopo la rete del sorpasso e dopo tre minuti quella capolavoro del tris personale.

In mezzo, il bellissimo gol di Lamedica in contropiede: un esterno sottomisura su rilancio millimetrico di Moretti che tagliava le gambe agli avversari. Negli ultimi secondi la Tenax accorciava sul 3-5, ma un grande Moretti difendeva la porta da ogni assalto. Tre punti di platino nel forziere degli Sharks, che questa sera possono gioire per il cuore dimostrato, ma che saranno chiamati già nei prossimi giorni a mettersi alla prova con un altro duro impegno. Mercoledì in Coppa sfideranno infatti il Prato per cercare di inseguire il prestigioso accesso alle Final Four della manifestazione.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti