facebook twitter rss

Anno nuovo, vecchie
positive rese per la Tam

ATLETICA - Inizio del 2019 nel segno dei tesserati di Porto San Giorgio, pronti a scrivere l'ennesima pagina di gloria dai rispettivi ambiti di competizione giovanile. In luce nomi noti e nuovi del sodalizio rivierasco
Print Friendly, PDF & Email

Martina Cuccù all’opera

PORTO SAN GIORGIO – È iniziato con il piede giusto il 2019 del Team Atletica Marche Porto San Giorgio – Osimo – Corridonia.

Conclusi i festeggiamenti per il Capodanno, le due stelle della Tam Giorgio Olivieri, martellista da record italiano, e Angelica Ghergo, finalista ai Campionati Europei, sono partiti per un raduno con la squadra nazionale, destinazione rispettivamente Tirrenia (Pisa) e Formia (Latina).

Intanto, nel fine settimana dell’Epifania, ha riaperto i battenti il Palaindoor di Ancona per il primo meeting della stagione, decisamente all’insegna della Tam, che ha conquistato due primati regionali. Il primo porta la firma di Martina Cuccù, che ha esordito nella categoria allieve con un pentathlon da 3519 punti.

L’allieva di Elisa Del Moro ha confermato la sua bravura nei 60 m ostacoli, 8’’94, e nel salto in alto, 1,62 m, ha infilato poi 9,21 m nel lancio del peso e 5,50 m nel salto in lungo, per chiudere in bellezza con i 400 m, 1’01’’00.

Debora Baldinelli in pista

La mezzofondista Debora Baldinelli ha invece ritoccato il record under 23 dei 1000 m, con una cavalcata di 2’57’’72. Nel pentathlon assoluto Benedetta Trillini, che ha raggiunto quota 3086 punti, ha brillato soprattutto nel salto in alto, valicando l’asticella a 1,71 m.

Edoardo Giommarini ha superato i 4000 punti nell’eptathlon junior, con 7’’47 nei 60 m e 6,15 m nel lungo; competitivo nel pentathlon l’allievo Emanuele Ghergo che è progredito fino a 3137 punti (è stato il migliore nei 1000 m, corsi in 2’49’’62, e nel lancio del peso, oltre a farsi valere negli ostacoli, 9’’14).

L’allieva Chiara Raccosta ha superato 1,60 m nell’alto; Silvia Del Moro è atterrata a 11,35 m nel triplo; si sono migliorati Federico Falappa, 2’40’’34 nei 1000 m, e Jusef Pepe, per la prima volta oltre il muro dei 6 metri nel lungo, 6,11 m.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti