facebook twitter rss

Bisonni: “Inserire altri quattro Comuni
nell’area di crisi complessa”

CRISI - Il consigliere regionale con la sua mozione: "Distretto pelli e calzature. Inserire anche i comuni di Colmurano, Loro Piceno, Mogliano e Petriolo nell'area di crisi complessa
Print Friendly, PDF & Email

Sandro Bisonni

Proporre al Ministero dello Sviluppo Economico di includere i Comuni di Colmurano, Loro Piceno, Mogliano e Petriolo nell’area di crisi industriale complessa Distretto delle pelli e calzature, facente capo al territorio Fermano – Maceratese. E’ l’impegno che viene chiesto al Presidente ed alla Giunta regionale nella mozione sottoscritta dal consigliere Sandro Bisonni, nell’ambito della quale si evidenzia come “nella zona in questione ormai da anni si stia registrando una profonda crisi industriale, che ha costretto diverse aziende a chiudere i battenti”.

“Il decreto del Ministero dello Sviluppo Economico del gennaio 2013 – fa presente il consigliere regionale Sandro Bisonni – prevede che, in caso di situazioni caratterizzate da crisi complessa, non risolvibili con risorse di competenza regionale, siano attivati dal Mise i progetti di riconversione e riqualificazione industriale”.

La mozione evidenzia che: “Lo stesso decreto disciplina la procedura per la presentazione dell’istanza, disponendo che la Regione provveda in tal senso attraverso una delibera di Giunta, andando anche a rappresentare la tipologia della crisi e l’individuazione dei territori interessati.

Nel maggio del 2018 – spiega Bisonni – l’esecutivo marchigiano ha approvato la presentazione di un’istanza per il riconoscimento di crisi industriale complessa per il distretto pelli e calzature del Fermano – Maceratese, individuando i sistemi locali del lavoro di Fermo, Montegiorgio, Montegranaro, Porto Sant’Elpidio e Civitanova Marche, il Comune di Tolentino per il sistema facente capo alla stessa città ed il Comune di Corridonia per quello di Macerata, in quanto presentano una quota percentuale di imprese nel campo pelli – calzature superiore alla media regionale, se riferito al totale delle aziende del settore manifatturiero”.

Nella mozione il Consigliere evidenzia che: “In realtà, nel sistema di Macerata vi sono altri Comuni nella medesima situazione, cioè quelli di Colmurano, Loro Piceno, Mogliano e Petriolo, ma questi sono stati inspiegabilmente esclusi dall’istanza presentata dalla Giunta al Mise.

Da qui la richiesta richiesta di un loro inserimento: dobbiamo porre la massima attenzione ai territori dell’entroterra e alla loro economia, considerando – conclude Bisonni – che i suddetti Comuni rientrano anche tra quelli duramente colpiti dagli eventi sismici del 2016”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti